IMPRESA 4.0

Innovazione d’impresa, alleanza Tim-Distretto della Meccatronica

L’intesa mira a supportare le Pmi siciliane nel percorso di trasformazione digitale attraverso l’adozione di servizi e piattaforme tecnologiche di nuova generazione in grado di rispondere alle rinnovate esigenze del settore

14 Lug 2021

F. Me

pmi-150402095438

Favorire l’adozione di soluzioni digitali rivolte alle imprese della filiera siciliana. Con questo obiettivo Tim e il Distretto Produttivo della Meccatronica hanno siglato un accordo di collaborazione.

L’accordo, siglato da Antonello Mineo, Presidente del Distretto Produttivo della Meccatronica e da Francesco D’Angelo, Responsabile Sales Consumer e Small e medium Business Sud di Tim, mira a supportare le imprese associate nel percorso di trasformazione digitale attraverso l’adozione di servizi e piattaforme tecnologiche di nuova generazione in grado di rispondere alle rinnovate esigenze del settore.

“La digitalizzazione è un asset imprescindibile per le aziende della filiera, che sempre più guardano all’innovazione per essere competitive in un mercato ogni giorno più complesso – dichiara Antonello Mineo, Presidente del Distretto Produttivo della Meccatronica -. In una fase di rilancio della nostra economia, è fondamentale individuare partner strategici: grazie all’importante accordo con Tim possiamo fornire servizi atti a sostenere e sviluppare le attività di aziende che rappresentano un patrimonio di valori, tradizioni e specialità uniche nell’imprenditoria italiana. La transizione digitale ed energetica guiderà la politica industriale italiana dei prossimi anni e la Sicilia deve farsi trovare preparata: bisogna puntare ad una crescita sostenibile dove le nuove scelte di politica industriale siano coniugate alla trasformazione digitale ed all’efficienza energetica”.

L’intesa tra Tim e il Distretto Produttivo della Meccatronica, la cui mission è anche presidiare l’innovazione tecnologica delle aziende, è centrata sullo sviluppo di soluzioni di information technology, indispensabili per la crescita delle imprese, di servizi di comunicazione a distanza, piattaforme cloud e servizi di assessment digitale che consentono di certificare il livello di digitalizzazione delle aziende. L’obiettivo è anche potenziare le competenze digitali all’interno delle aziende, promuovendo incontri di formazione sui temi dell’innovazione nell’ambito di ’Operazione Risorgimento Digitale, l’alleanza tra istituzioni e imprese promossa da Tim per favorire la diffusione della cultura digitale.

L’accordo consentirà di supportare le piccole e medie imprese in un momento di grande e rapida trasformazione, nel quale Tim mette a disposizione del Distretto Produttivo della Meccatronica le proprie soluzioni di connettività e servizi avanzati facenti parte del progetto ‘Smart District’ rivolto allo sviluppo dell’imprenditoria dei distretti industriali, avvalendosi delle competenze specializzate di Noovle per le soluzioni Cloud e di edge computing, Olivetti per l’Internet of Things, Telsy per la Cybersecurity e Sparkle per i servizi internazionali.

Grazie a questo accordo gli associati al Distretto Produttivo della Meccatronica potranno usufruire di condizioni particolari per l’utilizzo di alcune soluzioni offerte da Tim in ambito di Cybersecurity, Cloud, Digital Marketing, Collaboration e Posta Elettronica Certificata.

“L’accordo con il Distretto Produttivo della Meccatronica conferma la capacità di Tim di mettere a disposizione delle imprese servizi innovativi che vanno anche oltre la connettività – dichiara Francesco D’Angelo, Responsabile Sales Consumer Small e Medium Business Sud di Tim – Il nostro obiettivo è quello di accompagnare le realtà imprenditoriali nel percorso di trasformazione digitale attraverso l’adozione di piattaforme e servizi evoluti. Vogliamo portare l’innovazione sul territorio ed essere a fianco delle imprese, che rappresentano la nostra eccellenza produttiva, nello sviluppo del loro business, contribuendo in questo modo alla ripartenza del Paese”.

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

T
tim

Approfondimenti

P
pmi
S
sicilia

Articolo 1 di 4