Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PROGETTO

Digital Camp, a Bari lezione di robotica e coding per sviluppatori “in erba”

Evento parte del progetto Sprint di Impact Hub Bari rivolto ai bambini dagli 8 agli 11 anni. L’obiettivo è generare consapevolezza sulle opportunità del digitale facendo leva sulle più recenti tecniche educative: mattoncini Lego e scheda controllo MakeyMakey per muovere i primi passi nello sviluppo software

21 Mag 2018

Patrizia Licata

giornalista

Bambini a lezione di robotica, coding e Internet of things: saranno questi i temi sviluppati nel “Digital Camp”, il primo campo estivo per ragazzi dagli 8 agli 11 anni dedicato alla robotica e al mondo digitale del progetto Sprint promosso da Impact Hub Bari con il supporto dell’Università degli Studi di Bari e Confindustria Bari e Bat.

Si tratta di un’occasione –  sottolinea in una nota – “per imparare sperimentando e giocando in un clima divertente, generando consapevolezza sulle nuove opportunità del digitale grazie all’utilizzo delle più recenti tecnologie educative”. I ragazzi avranno la possibilità di acquisire nuove competenze ma anche di sviluppare il pensiero critico e computazionale, con un approccio attivo e creativo.

Le iscrizioni sono già aperte. I corsi, realizzati con il sostegno dei partner di Sprint – Gruppo Megamark, Programma Sviluppo e Fondazione ITS – inizieranno il 18 giugno e saranno dedicati a Robotica e Coding.

Il corso “Robotica con Lego WeDo” consentirà ai ragazzi di creare oggetti con i Lego che, una volta costruiti, diventeranno dei veri e propri compagni di gioco: cinque giorni tra tecnologia e gioco all’aria aperta, per divertirsi, fare nuove amicizie e imparare ad applicare la creatività e la fantasia al mondo della robotica. Seguiti da coach professionisti, i piccoli scienziati produrranno i loro amici a cubetti con meccanismi che ne consentiranno il movimento e impareranno a costruire dei robot automatici utilizzando il Kit LEGO WeDO.

Il corso per “Piccoli sviluppatori” consentirà, invece, ai ragazzi di imparare a creare videogiochi e narrazioni digitali con Scratch e ad interfacciarle con oggetti fisici connessi con la scheda controllo MakeyMakey. Seguiti anche in questo caso da coach professionisti, i giovanissimi sviluppatori apprenderanno le basi della programmazione e dell’IoT e i primi concetti sulla grafica. Sono cinque giorni tra tecnologia e gioco all’aria aperta, per divertirsi, fare nuove amicizie e imparare ad applicare la creatività e la fantasia al mondo digitale.

Ciascun corso, che coinvolgerà massimo 12 ragazzi, avrà la durata di una settimana con la mattina dedicata ai laboratori digitali negli spazi del coworking Impact Hub in Fiera del Levante e il pomeriggio con attività di animazione e giochi all’aria aperta.

Il Digital Camp è uno degli eventi contemplati dal progetto Sprint, percorso di sviluppo dinamico che prevede il coinvolgimento di 2000 soggetti, 32 eventi e professionisti internazionali. Sprint si muove tra imprese innovative, formazione professionale e mondo del lavoro puntando a fare sia accelerazione d’impresa che incubazione di talenti tramite l’open innovation.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5