L'OPERAZIONE

Italgas accelera sull’IoT ed entra nel capitale di Picarro: sul piatto 15 milioni

Il gruppo guidato da Paolo Gallo acquisisce una partecipazione di minoranza e si assicura un posto nel cda della startup specializzata nella sensoristica applicata al monitoraggio delle reti di distribuzione

02 Mar 2022

Domenico Aliperto

flame-gas-gas-flame-blue

Italgas acquisisce una partecipazione di minoranza del capitale di Picarro, startup tecnologica americana specializzata nella sensoristica applicata al monitoraggio delle reti di distribuzione del gas. Più in generale, il gruppo si occupa dello sviluppo delle tecnologie destinate a settori caratterizzati dalla necessità di rilevazioni estremamente sensibili, come le misurazioni ambientali sulla concentrazione di inquinanti atmosferici pericolosi (Hazardous Air Pollutants) e l’individuazione di impurità negli ambienti dedicati alla produzione di semiconduttori.

La partecipazione è stata rilevata con un investimento di 15 milioni di dollari e ha comportato l’ingresso di Paolo Gallo, Ceo Italgas, nel Consiglio di Amministrazione di Picarro.

Gli obiettivi strategici di Italgas

La presenza nell’azionariato di Picarro come unico partner industriale (gli altri soci sono i fondatori e fondi di venture capital), si legge in una nota, permetterà a Italgas di contribuire all’ulteriore sviluppo della soluzione tecnologica per la misurazione delle emissioni fuggitive di metano, ormai al centro degli obiettivi europei per la decarbonizzazione.

WHITEPAPER
PREDICTIVE ANALYSIS: perché la manutenzione degli impianti è cambiata. Per sempre.
Big Data
Intelligenza Artificiale

Italgas, in particolare, prevede di ridurre del 30% le emissioni climalteranti al 2027 anche grazie all’impiego sempre più capillare della tecnologia Picarro, che ha già mostrato significativi vantaggi in termini di rapidità di esecuzione delle attività di monitoraggio, di accuratezza nelle rilevazioni e di ampiezza delle aree sottoposte a controllo. Con il rafforzamento di questa partnership, Italgas conferma il proprio impegno alla riduzione delle emissioni fuggitive di metano anche promuovendo la diffusione della tecnologia Crds (Cavity Ring-Down Spectroscopy) sviluppata da Picarro nell’ambito del contesto internazionale degli operatori della distribuzione gas, che guardano a Italgas come un riferimento di innovazione tecnologica e digitale a livello globale.

“L’innovazione tecnologica e la trasformazione digitale sono i principali abilitatori del nostro percorso di crescita e di decarbonizzazione dell’economia”, commenta Paolo Gallo. “Con questa operazione rafforziamo una partnership strategica che negli ultimi anni ci ha permesso di rendere più efficace ed efficiente l’attività di monitoraggio dei nostri 74 mila chilometri di reti in Italia. Con Picarro potremo supportare in maniera ancora più determinante il percorso di decarbonizzazione del nostro settore, attraverso la misurazione e, quindi, la riduzione delle emissioni climalteranti, in linea con gli obiettivi fissati dall’Ue”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4