Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

I DATI

Soffre l’industria italiana delle tecnologie. Anie: “Investimenti 4.0 per invertire la rotta”

In un anno la produzione dell’Elettrotecnica e dell’Elettronica ha mostrato una sostanziale stabilità: a pesare il deterioramento del quadro europeo e la stagnazione della domanda interna. Il presidente Busetto: “Serve dirottare risorse su settori anticiclici. Sprint anche dal green”

11 Nov 2019

F. Me.

Soffre l’industria italiana delle tecnologie. Secondo i dati Istat l’Elettrotecnica e l’Elettronica hanno mantenuto a settembre 2019 segnali di debolezza nell’andamento della produzione: nel confronto con lo stesso mese del 2018 si è registrata infatti una sostanziale stabilità dei livelli di attività industriale (-2,2% la corrispondente variazione nella media del manifatturiero nazionale).

Nel confronto congiunturale, a settembre 2019 rispetto ad agosto 2019 l’industria Elettrotecnica ed Elettronica ha mostrato un incremento della produzione industriale pari all’1,1% (+0,3% la corrispondente variazione nella media del manifatturiero nazionale).

Nella media del periodo gennaio-settembre 2019, nel confronto su base annua, l’industria Elettrotecnica ed Elettronica italiana ha evidenziato un calo cumulato della produzione industriale dello 0,7% (-1,5% la corrispondente variazione nella media del manifatturiero nazionale).

“Dopo i mesi estivi lo scenario macroeconomico e i ritmi produttivi confermano un profilo debole. Gli indicatori qualitativi, fra cui l’indice Pmi per le imprese manifatturiere italiane, segnalano un contesto di incertezza – ha commenta il presidente di Federazione Anie Giuliano Busetto – Oltre al deterioramento del quadro europeo e in particolare dell’economia tedesca, si riflette su queste tendenze una domanda interna in stagnazione. In questo scenario incerto, la variabile su cui fare leva in chiave anticiclica per sostenere la crescita resta quella degli investimenti, un fattore competitivo irrinunciabile per intercettare le nuove direttrici dell’innovazione tecnologica declinata nelle soluzioni 4.0″.

“In ogni caso, i nostri comparti stanno ottenendo performance migliori rispetto alla media del mercato manufatturiero grazie all’utilizzo da parte delle nostre imprese di tecnologie innovative e abilitanti che sostengono la produttività anche in un contesto di estrema debolezza – evidenzia Busetto – Le tecnologie Anie sono strategiche per lo sviluppo di un’economia circolare e sostenibile e centrali nell’implementazione degli investimenti green per il sostegno dell’industria italiana. Anie Technologies for our future è la Federazione che raggruppa le imprese che forniscono le tecnologie abilitanti per l’industria, l’energia, le infrastrutture e i trasporti”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
Anie

Approfondimenti

E
elettronica
E
elettrotecnica

Articolo 1 di 4