L'ACCORDO

Infocamere entra nell’ecosistema Smact: focus sui servizi avanzati

La società delle Camere di commercio aderisce al programma di partnership lanciato dal Competence Center del Nord-est. Collaborazione sulla ricerca applicata in vista delle gare nazionali e europee

02 Feb 2022

Patrizia Licata

giornalista

industry-industria-robot-fabbrica2

Infocamere è entrata nell’ecosistema di innovazione di Smact: la società  delle Camere di commercio per l’innovazione digitale ha siglato un Accordo di collaborazione con Smart scpa, il Centro di Competenza Industria 4.0 nato per favorire la collaborazione tra ricerca e impresa nell’integrazione di tecnologie innovative.

Infocamere ha scelto di entrare nell’Innovation Ecosystem con l’obiettivo di migliorare la capacità innovativa delle imprese aderenti, sia dal punto di vista organizzativo che operativo, e di instaurare una collaborazione nell’ambito della ricerca applicata, anche in vista della partecipazione congiunta a bandi regionali, nazionali o sovranazionali.

L’accordo è stato sottoscritto dal direttore generale di Smact, Matteo Faggin, e dal direttore generale di Infocamere, Paolo Ghezzi.

Infocamere per Smact: cybersecurity e analytics

In base all’accordo Infocamere affiancherà Smact nel sostegno alla creazione e al consolidamento dell’Innovation Ecosystem sul territorio attraverso servizi di natura tecnologica, infrastrutturale, informativa e attività di ricerca, anche utilizzando spazi (fisici e virtuali) messi a disposizione da Smact.

WHITEPAPER
Robot intelligenti: i vantaggi nei progetti di automazione nell'Industry4.0
Industria 4.0
Realtà virtuale

In particolare, Infocamere contribuirà allo sviluppo dell’ecosistema sia valorizzando il proprio know-how in infrastrutture complesse, tecnologie emergenti e cybersecurity, sia utilizzando la sua capacità di analisi evoluta di dati ed informazioni per la lettura di fenomeni socio-economici, in una visione di supporto agli stakeholder del territorio.

L’ecosistema di innovazione del Nord-est si rafforza

La pandemia da Covid 19 degli ultimi 2 anni ha costretto indiscriminatamente gli attori di molti settori a stravolgere le proprie tradizioni operative e ad accelerare i processi di digital transformation, chiave per la sopravvivenza e non solo opportunità di crescita“, ha detto Paolo Ghezzi, direttore generale di Infocamere. “Mai come oggi gli imprenditori sono consapevoli non solo delle possibilità offerte dal digitale ma, anche e soprattutto, della sua imprescindibilità. Infocamere, quale avanguardia tecnologica nella pubblica amministrazione italiana, vuole essere a fianco delle imprese aderenti a Smact per confermare il valore dell’ecosistema che si candida ad essere un punto di riferimento e di sperimentazione per le imprese del Triveneto”.

Si tratta di un ulteriore importante step nel rafforzamento dell’ecosistema di SMACT, un programma che mette al centro l’integrazione dei saperi, lo sviluppo di nuove competenze e di nuove opportunità per la filiera produttiva”, ha dichiarato il presidente del consiglio di gestione del Competence Center, Fabrizio Dughiero. “La transizione digitale delle nostre imprese non può dirsi completa se non si declina anche in un rapporto più semplificato con la pubblica amministrazione. La partnership con Infocamere contribuisce in questo senso a far crescere la community grazie al suo contributo di soluzioni innovative digitali per la cybersecurity e data analysis”.

Smact è uno dei Centri di competenza ad alta specializzazione Industria 4.0 nati in Italia su impulso del Ministero dello sviluppo economico. È stato fondato nel Triveneto da 40 consorziati tra Università, Centri di Ricerca e imprese private.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link