LA NOMINA

Big data, Alessandro Vespignani alla presidenza della Fondazione Isi

Lo scienziato è stato nominato all’unanimità da Fondazione Crt e Fondazione Sviluppo e Crescita-Crt. Il neo-chairman: “La pandemia ci ha insegnato più di ogni altra cosa il valore dei dati e di come possono essere trasformati in conoscenza, che definisce la nostra capacità di salvare vite e migliorare la società”

06 Ott 2022

Antonello Salerno

Alessandro_Vespignani_2021

Alessandro Vespignani è il nuovo presidente di Fondazione Isi, centro di eccellenza internazionale nel campo dei sistemi complessi e dei dati. A nominarlo all’unanimità sono stati Fondazione Crt e Fondazione Sviluppo e Crescita – Crt, che hanno fondato Isi nel 1982 affidandone la guida a Tullio Regge. Il professor Vespignani è uno dei massimi esperti su scala internazionale nel campo dei modelli epidemiologici e della scienza delle previsioni.

Con una rete globale di centinaia di istituzioni partner – si legge in una nota – Fondazione Isi affronta le sfide della complessità secondo un approccio strategico interdisciplinare, e alimenta un prezioso scambio di conoscenze con la più ampia comunità scientifica, le realtà filantropiche e i governi per promuovere la crescita sociale, economica e culturale. Va in questa direzione il primo Centro europeo sulla Scienza dei Dati “for social good”, istituito da Fondazione Isi e Fondazione Crt alle Org Torino.

“Sono estremamente onorato di raccogliere il testimone della presidenza della Fondazione Isi dalle mani degli straordinari scienziati che mi hanno preceduto – afferma VespignaniLa pandemia ci ha insegnato più di ogni altra cosa il valore dei dati e di come possono essere trasformati in conoscenza, che definisce la nostra capacità di salvare vite e migliorare la società. Sono molto felice di iniziare un cammino con la Fondazione che vada a confrontarsi con le importanti sfide che ci attendono in questo campo”.

La prestigiosa presidenza del professor Vespignani ci accompagna nel futuro – aggiunge Massimo Lapucci, segretario generale di Fondazione Crt e ceo di Ogr Torino – insieme a lui faremo progredire ancora la proficua collaborazione con Fondazione Isi avviata molti anni fa in maniera visionaria da Fondazione Crt. Accanto ai vari ambiti in cui Isi è leader riconosciuto a livello internazionale, ora è tempo di accelerare anche nell’esplorazione della nuova frontiera dell’impatto sociale dei Dati, che toccano ogni aspetto della nostra quotidianità”

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3