IL PIANO

Capgemini si rafforza sul digitale: 3.300 assunzioni in Italia entro l’anno

Le nuove risorse entreranno nel team di consulenti gestionali e IT, ingegneri ed esperti in digital innovation. L’Hr director Michelangelo Ceresani: “Ci rivolgiamo a neolaureati e professionisti per sviluppare progetti di nuova generazione”

23 Mag 2022

A. S.

lavoro

Continuare nel proprio processo di crescita in Italia, per supportare la strategia del gruppo impegnato a favorire il percorso di trasformazione digitale del Paese, che è un prerequisito per centrare gli obiettivi di crescita economica: é l’obiettivo di Capgemini, che annuncia un piano che prevede 3.300 assunzioni in Italia entro la fine del 2022.

Le nuove risorse entreranno nel team di consulenti gestionali e IT, ingegneri ed esperti digitali. Le posizioni disponibili, spiega Capgemini in una nota – includono una serie di skillset e competenze nell’ambito della digitalizzazione dei processi aziendali e produttivi, del cloud, dei dati, della Customer Relationship Management e dell’ingegneria.

Entrando più nello specifico delle posizioni aperte, mille neoassunti saranno neo-laureati in discipline scientifiche e tecnologiche, ingegneria, matematica ed economia, 1.200 saranno professionisti con esperienza in aree di competenza tecnologica e 1.100 risorse con expertise in ambito ingegneristico, R&S e nell’industria intelligente. Ognuno di loro, spiega la società, contribuirà allo sviluppo di progetti innovativi e altamente richiesti e diversificati tra settori, aree geografiche e clienti, operando in un’atmosfera inclusiva dove tutte le forme di diversità vengono valorizzate e apprezzate.

Michelangelo Ceresani
“La nostra mission è sprigionare il potenziale umano attraverso la tecnologia per creare un futuro inclusivo e sostenibile: per questo abbiamo definito un consistente piano di assunzioni rivolto a neolaureati e professionisti, con la convinzione che dalla combinazione di persone competenti e appassionate e da un approccio incentrato sull’innovazione tecnologica, sapremo portare avanti il nostro ambizioso piano di crescita e sostenere le organizzazioni nel plasmare il futuro delle loro filiere – sottolinea Michelangelo Ceresani, Hr Director di Capgemini Italia – Chi entra in Capgemini si trova inserito all’interno di un’azienda attenta allo sviluppo e al benessere delle persone, grazie a una cultura che alimenta il talento di ciascuno attraverso un ambiente di lavoro dinamico ed inclusivo. Mettiamo a disposizione dei nostri dipendenti percorsi di crescita e formazione continua, flessibilità nelle modalità di organizzazione del lavoro e programmi di wellness e wellbeing che permettono alle nostre persone di raggiungere il giusto equilibrio fra lavoro e vita personale”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4