SKILL GAP

Competenze digitali, scende in campo Iliad: laboratori Tlc per i bambini

La telco al fianco dell’associazione “Il Cielo Itinerante”: roadshow in 6 città con iniziative nelle aree con difficoltà socioeconomiche e povertà educativa. L’Ad Levi: “Puntiamo a contribuire concretamente all’abbattimento delle disuguaglianze”. Parte anche il Growing Tour di Fondazione Mondo Digitale e Visa: coinvolte 40 scuole in tutta Italia

21 Apr 2022

Mi Fio

levi iliad

Un roadshow in 6 città con laboratori pratici per avvicinare i bambini e le bambine alle discipline Stem: è l’iniziativa che vede protagonista Iliad al fianco dell’associazione no profit “Il cielo itinerante”. “Italia Brilla – Costellazione 2022” – questo il nome del progetto – punta in particolare su aree che si caratterizzano per difficoltà socioeconomiche e povertà educativa per favorire l’accesso alla formazione e offrire la possibilità di un futuro migliore per molti bambini e bambine. “Le telecomunicazioni rappresentano uno strumento molto potente nell’ abilitare la connettività tra persone, Paesi e culture. E noi di Iliad lavoriamo proprio per questo. Ecco perché abbiamo deciso di supportare questo importante progetto de Il Cielo Itinerante, associazione non-profit impegnata attivamente sul territorio nella divulgazione scientifica attraverso metodi innovativi pensati per  bambini e le bambine. L’obiettivo è quello di contribuire concretamente all’abbattimento delle disuguaglianze educative”, sottolinea Benedetto Levi, amministratore delegato di Iliad Italia.

Durante le 6 tappe i bambini avranno la possibilità di partecipare a due laboratori pratici Iliad promuoverà un laboratorio dedicato al mondo delle telecomunicazioni. Infine, tutti i ragazzi coinvolti avranno l’occasione di osservare il cielo grazie a telescopi professionali ed il supporto di astronomi professionisti dell’Inaf (Istituto Nazionale di Astrofisica). “La possibilità di scoprire il cielo e avvicinare i ragazzi alla scienza attraverso il gioco può mettere in atto una trasformazione profonda. La voglia di proiettarsi in avanti e immaginare per sé stessi prospettive nuove. Sì, un telescopio può fare piccole magie” commenta Ersilia Vaudo, Chief Diversity Office dell’European Space Agency nonché Presidente dell’associazione “Il Cielo Itinerante”.

La collaborazione tra iliad Italia e Il Cielo Itinerante inizierà il 29 aprile con la tappa di Verona che vedrà in campo l’Associazione Arcobaleno e Circolo N.o.i. Cadidavid Aps, attiva nell’omonimo quartiere situato nella periferia veronese.

.“Italia Brilla – Costellazione 2022”, ecco le 6 tappe

  • Verona, 29 aprile
  • Varese, 2 maggio
  • Perugia, 23-29 maggio
  • Roma, 6-12 giugno
  • Bari. 4-10 luglio
  • Cagliari, 19-25 settembre

Banda ultralarga fissa e mobile: Iliad a Telco per l’Italia il 3 maggio

Per l’agenda e l’iscrizione cliccare qui

In crescita gli investimenti per le nuove reti, quali i piani degli operatori per chiudere i gap? Dalle città ai piccoli comuni passando per i distretti e le aree periferiche. Ma bisognerà fare i conti con burocrazia, norme inadeguate, personale insufficiente. Come sciogliere i nodi? A Telco per l’Italia Tiziana Talevi, Director of Regulatory Affairs & Competition di Iliad.

WHITEPAPER
Ripensare il performance management. Quali nuovi approcci possibili? Scopri l’app Feedback4You!
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

Via al Growing Tour di Fondazione Mondo Digitale e Visa

Fondazione Mondo Digitale in collaborazione con Visa promuove Growing Tour, un percorso di formazione finanziaria e Stem pensato per appassionare le nuove generazioni alla programmazione, all’economia e alla sostenibilità. Associando l’uso della tecnologia all’educazione finanziaria, le alunne e gli alunni della primaria (classe quinta) e della secondaria di primo grado imparano a programmare piccoli robot e familiarizzano con le basi della conoscenza finanziaria, per essere in grado di effettuare scelte più consapevoli, tra consumo, risparmio e risorse.

Giochi, test, prove, simulazioni, esercizi, sfide: le sessioni formative, organizzate da Fondazione Mondo Digitale, vedono la partecipazione dei formatori dell’Associazione italiana educatori finanziari (Aief) e di alcuni dipendenti Visa nell’ambito del programma di volontariato corporate. Le lezioni, di diversa durata, sono sempre dinamiche, divertenti, appassionanti. Propongono strumenti concreti per capire, interpretare la realtà e imparare a contare, non solo a far di conto. Una competenza che oggi è sempre più indispensabile. Circa uno studente italiano su cinque non possiede le competenze minime necessarie per prendere decisioni finanziarie responsabili e ben informate.

Dopo l’edizione pilota su Roma e Napoli, il progetto Growing Tour coinvolge quest’anno 40 scuole in tutta Italia per un totale di oltre 800 partecipanti tra bambine, bambini e preadolescenti. A Milano e Napoli si estende anche ai Punti Luce, spazi ad alta densità educativa realizzati da Save the Children, l’organizzazione internazionale che da oltre 100 anni lotta per salvare le bambine e i bambini in pericolo e per garantire loro un futuro, nei quartieri e nelle periferie più svantaggiate delle città, per offrire opportunità formative gratuite alle comunità educanti.

Nei Punti Luce di Save the Children, gli interventi educativi puntano ad accrescere la consapevolezza finanziaria e a generare empowerment e percorsi di auto-imprenditorialità, per contrastare l’esclusione dei gruppi più vulnerabili. I laboratori hanno la durata di 2 ore e sono destinati a giovani dai 13 ai 16 anni e ai genitori (in particolare alle mamme).

Nelle 40 scuole oggetto dell’iniziativa viene coinvolta una classe per scuola, ma l’obiettivo è rendere l’esperienza scalabile. Per questo motivo, le scuole che aderiscono al programma ricevono in omaggio una “Coding box” con strumenti e materiali didattici utili a sperimentare la tecnologia in autonomia. E per rendere replicabile il laboratorio in tutte le classi dell’istituto, il progetto prevede anche una formazione su misura per i docenti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5