Innovazione e digitale per le Pmi, nasce l'alleanza Enea-Unioncamere - CorCom

LA PARTNERSHIP

Innovazione e digitale per le Pmi, nasce l’alleanza Enea-Unioncamere

Obiettivo dell’intesa è rafforzare il trasferimento di tecnologie e competenze tra laboratori di ricerca e imprese. Federico Testa: “Supportiamo la competitività”. Carlo Sangalli: “Costruiamo un ponte più solido tra il pubblico e le aziende”

23 Apr 2021

A. S.

Rafforzare il trasferimento di tecnologie, competenze  e offerta di innovazione tra laboratori di ricerca e imprese utilizzando strumenti e servizi di nuova generazione. E’ questo l’obiettivo del protocollo d’intesa firmato dai presidenti di Enea e UnioncamereFederico Testa e Carlo Sangalli.

La partnership sarà principalmente focalizzata sull’individuazione e la promozione delle tecnologie più adatte alle diverse tipologie di imprese, soprattutto Pmi, sul supporto nell’accesso al capitale, sull’accelerazione e l’incubazione di startup e la creazione di spin-off della ricerca, anche attraverso la progettazione e realizzazione di programmi di formazione dedicati e interventi personalizzati di advisoring e training. Sarà possibile grazie alla creazione di gruppi di lavoro che coinvolgeranno gli esperti dei settori di riferimento, per ottenere analisi ed elaborazioni che potranno partire dai programmi, le iniziative e i progetti già in corso.

Ma l’intesa tra Enea e Unioncamere mira in prospettiva anche ad ampliare gli ambiti territoriali d’intervento, i settori e  le filiere produttive interessate, con l’obiettivo di coinvolgere Università e istituti di ricerca pubblici  e privati sul territorio, soprattutto al Sud.

“Con quest’intesa volgiamo promuovere un rapporto sempre più stretto e continuativo tra ricerca e sistema produttivo del Paese – afferma Federico Testa – per realizzare iniziative ed investimenti utili alla valorizzazione e all’utilizzo dei risultati della ricerca presso le imprese, per supportarle nella crescita e nella competitività con particolare riferimento alla nuova fase che si aprirà con il Recovery Plan”.

“La costruzione di un ponte più solido tra la ricerca pubblica, e quella dell’Enea in particolare, con il mondo delle piccole e medie imprese è un obiettivo che Unioncamere persegue da anni – aggiunge Carlo Sangalli – Oggi i temi della digitalizzazione e della sostenibilità ambientale sono essenziali per la competitività. Le Camere di commercio possono costruire, insieme alle Associazioni di tutte le imprese, questo ponte tra ricerca e sistema produttivo”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4