Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

COMPETENZE

Prysmian apre la caccia ai talenti delle vendite e dell’ingegneria

Confermati anche per il 2019 i programmi di recruiting internazionale “Make It” e “Sell It”. Nel 2018 il gruppo specializzato nella progettazione e vendita di cavi per energia e Tlc ha assunto 120 persone

20 Mar 2019

D. A.

PRYSMIAN - Milano

Dopo l’ingresso in azienda di 120 nuove risorse nel corso del 2018, non si ferma in Prysmian la ricerca di talenti. Il gruppo infatti conferma anche per quest’anno i programmi di recruiting ‘Make It’ e ‘Sell It’, giunti rispettivamente alla loro quarta e terza edizione, con l’obiettivo di scovare cento ulteriori figure professionali da inserire negli ambiti della progettazione e della vendita.

‘Make It’ è in effetti rivolto a ingegneri di processo, manutenzione, progettazione e qualità, nonché a figure tecniche specializzate che hanno conseguito una laurea in ingegneria, o equivalente, e acquisito un’esperienza lavorativa tra i tre e i sette anni in posizioni simili, oltre a doti di leadership e passione per l’innovazione. Il programma della durata quadriennale prevede, tra le altre cose, un periodo di inserimento di una settimana presso il nuovo headquarter di Milano, un ciclo di formazione di tre settimane presso la Global Manufacturing Academy di Mudanya (Turchia) e la partecipazione alla Prysmian Group Academy, la Corporate University del gruppo nata nel 2012 in collaborazione con Sda Bocconi School of Management.

‘Sell It’, invece, è un percorso triennale destinato all’inserimento di professionisti nell’area vendite che hanno conseguito una laurea in economia, ingegneria, chimica o altro tipo di formazione tecnica, e hanno maturato tra i tre e i cinque anni di esperienza in ambito commerciale all’interno di realtà industriali o consumer. Il periodo di formazione si sviluppa all’interno della Prysmian Global Sales Academy – che si avvale della collaborazione delle più rinomate Business School del mondo – per poi proseguire nei principali impianti del Gruppo attraverso un programma di induction strutturato e costantemente monitorato che, fin dall’inizio, consente ai partecipanti di incontrare i clienti chiave in ogni area di business.

Per entrambi i programmi, ai candidati è richiesta una buona conoscenza della lingua inglese, parlata e scritta, anche qualora operino nel proprio Paese.

“Nel 2018, attraverso i programmi ‘Build the future’, ‘Make It’ e ‘Sell It’, abbiamo assunto 120 giovani talenti provenienti da tutto il mondo che hanno iniziato un percorso di formazione internazionale e taylor-made in azienda e in partnership con i più prestigiosi istituti scientifici e università”, dichiara in una nota Fabrizio Rutschmann, Chief Hr Officer di Prysmian Group.

L’azienda promuoverà i nuovi programmi con una campagna di comunicazione internazionale e 100% digital all’interno della quale saranno condivisi i nuovi valori del brand (Drive, Trust e Simplicity), sviluppati attraverso un percorso condiviso con tutti i dipendenti del gruppo a seguito dell’acquisizione di General Cable. La campagna affronta, inoltre, temi come tecnologie all’avanguardia, innovazione, digitalizzazione, smart energies, eccellenza produttiva e crescita sostenibile mettendo al centro i talenti selezionati nelle precedenti edizioni che si raccontano con il linguaggio dello storytelling.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2