E-LEARNING

Università di Padova, Tim mette in campo 100mila sim e modem Lte per gli studenti

La telco guidata da Gubitosi punta a sostenere l’accesso ai servizi di didattica a distanza erogati dall’ateneo. Condizioni agevolate e assistenza a domicilio

21 Set 2020

Enzo Lima

48mila Sim e altrettanti modem Lte da destinare agli studenti dell’Università di Padova. Tim continua la sua “mission” a sostegno della didattica a distanza a attraverso l’accordo siglato con l’Ateneo veneto lancia un programma ad hoc che punta a spingere la connettività e a garantire piena operatività nell’ambito dei progetti di e-learning.

L’ateneo ha già erogato 150mila ore di lezioni online in media al giorno nonché gestito, nella sola sessione estiva, più di 100mila esami e 2mila lauree. L’accordo con Tim, che rientra in un più ampio progetto di sostegno agli studenti intrapreso dall’Università (corrispondente a un investimento complessivo di 15 milioni di euro), prevede la fornitura a condizioni agevolate, da parte della telco guidata da Luigi Gubitosi di 48.000 sim con profilo dati di 60 GB mensili e il noleggio di altrettanti modem Lte/Wifi da destinare gratuitamente a tutti gli studenti (iscritti regolari fino al primo anno fuori corso) per garantire l’accesso senza costi alla didattica a distanza e ai servizi digitali dell’Ateneo. Tim si è resa disponibile a distribuire le sim ed i relativi modem attraverso i propri negozi presenti sul territorio del Nord Est, oltre che ad effettuare consegne direttamente a domicilio in tutta Italia e nello Spazio Economico Europeo. E gli studenti potranno prenotare il giorno e l’orario del proprio accesso presso il negozio, al fine di evitare attese ed eventuali assembramenti.

L’attivazione delle sim, una volta in possesso dello studente, avverrà tramite il portale dell’Università di Padova, che fungerà anche da punto di contatto con il Customer Service Tim, sia per la fase di attivazione sia per il supporto gestionale e di assistenza durante l’erogazione del servizio nell’anno previsto. La piattaforma, realizzata dall’Area Servizi Informatici e Telematici dell’Ateneo di Padova, è stata ideata con l’obiettivo di semplificare il processo di acquisizione e gestione delle sim da parte degli studenti.

“Non vogliamo rinunciare al patrimonio più importante dell’ateneo patavino: le nostre studentesse e i nostri studenti. Per questo motivo l’Università di Padova ha messo in campo un forte piano di aiuti e agevolazioni, per chi già frequenta i corsi e per le future matricole – sottolinea Rosario Rizzuto, rettore dell’Università degli Studi di Padova –. L’accordo con Tim va in questa direzione: sostenere la didattica a distanza, che erogheremo in modalità blended, fornendo agli studenti la connessione gratuita a internet. La pandemia ha cambiato profondamente le nostre abitudini, chiamandoci a fornire risposte ad esigenze nuove. Così la didattica online rimarrà come strumento di supporto al ritorno in aula degli studenti del nostro Ateneo”.

“Sostenere la didattica a distanza e lo sviluppo delle competenze digitali, garantendo e rafforzando l’accesso alla rete e la digitalizzazione dei sistemi educativi, è essenziale per sostenere la fase di rilancio che ci attende e ridurre le disuguaglianze sociali – commenta Federico Rigoni, Chief Revenue Officer di Tim -. Con questa importante partnership Tim rafforza il proprio impegno a favore del mondo dell’istruzione attraverso collaborazioni sempre più strette con le scuole, gli atenei e i centri di ricerca, confermandoci un punto di riferimento per lo sviluppo e la trasformazione digitale del Paese”.

In un mese e mezzo dall’avvio dell’iniziativa, la piattaforma dedicata alla richiesta delle sim/modem ha registrato 3.245 appuntamenti presso i punti vendita Tim nell’area del Nord Est e 816 richieste di consegna a domicilio al di fuori del Nord Est, con numeri in rapido aumento considerato l’avvicinarci dell’inizio delle lezioni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

F
federico rigoni

Aziende

T
tim

Articolo 1 di 3