LA NOMINA

Giustizia, Pia Marconi a capo del neonato Dipartimento per la Transizione digitale

La dirigente avrà il compito di integrare innovazione, sviluppo della funzione statistica e politiche di coesione a sostegno delle riforme e degli investimenti previsti dal Pnrr

27 Lug 2022
marconi

Pia Marconi al timone del digitale del ministero della Giustizia. La dirigente guiderà il neonato Dipartimento per la transizione digitale, l’analisi statistica e le politiche di coesione (Ddsc), istituito con Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 21 aprile 2021.

Pia Marconi è stata nominata alla guida del Dipartimento con decreto del Presidente della Repubblica del 12 luglio 2022, nell’ambito del programma di riorganizzazione della Pubblica Amministrazione previsto dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. Nella nuova struttura vengono riunite le tre direzioni generali: Sistemi informativi automatizzati; Statistica e analisi organizzativa; Coordinamento delle politiche di coesione.

“L’istituzione del nuovo dipartimento – viene spiegato in una nota – è strategica rispetto agli obiettivi del Pnrr: è chiamato infatti a integrare digitalizzazione, sviluppo della funzione statistica e politiche di coesione, a sostegno delle riforme e degli investimenti che il Ministero ha assunto l’impegno di realizzare con la Commissione Ue. Il Ddsc, Dipartimento per la transizione digitaledella giustizia, l’analisi statistica e le politiche di coesione, si va ad aggiungere a Dag, Dipartimento per gli affari di giustizia; Dog, Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi; Dap, Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, e Dgmc, Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

M
marta cartabia
P
pia marconi

Approfondimenti

D
digitale
G
giustizia
P
Pnrr

Articolo 1 di 5