Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LAVORO

Huawei scommette sui giovani, via a “Seeds for the Future”

Torna il programma annuale di formazione promosso e finanziato dall’azienda che punta a valorizzare talenti italiani. In ballo 10 posti per un corso in Cina presso le sedi Huawei

13 Feb 2018

Torna in scena “Seeds for the Future”, il programma annuale di formazione promosso e finanziato da Huawei, in collaborazione con il Miur e Mise. Giunto alla sua quinta edizione il progetto, che rientra nel quadro di iniziative messe in campo da Huawei per la valorizzazione dei giovani talenti italiani e la creazione di opportunità di incontro fra mondo del lavoro e università, si colloca all’interno dei piani di investimento in innovazione dell’azienda che da anni destina tra il 10% e il 15% del proprio fatturato globale alla Ricerca e Sviluppo, raggiungendo nel 2016 gli 11  miliardi di dollari.

Il prossimo aprile, grazie all’accordo sottoscritto nel giugno 2015 con i due ministeri, 10 fra i migliori laureandi italiani, con un percorso di studio focalizzato su tecnologia e innovazione, partiranno per un soggiorno di due settimane presso le sedi di Huawei in Cina dove verrà loro offerto un ampio portafoglio di programmi di formazione: lezioni in classe, esercitazioni pratiche, formazione multimediale e simulazioni di problem solving. Al rientro in Italia gli studenti parteciperanno a ulteriori attività di approfondimento sui temi affrontati nel corso del tirocinio e avranno l’opportunità di sostenere un colloquio conoscitivo con il dipartimento Risorse Umane di Huawei Italia.

La candidatura va inoltrata qui: http://www.seedsforthefuture.it/invio-candidatura/.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

F
formazione
H
huawei

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link