GENDER EQUALITY

Parità di genere e digitale, al via il premio Women Value Company di Intesa Sanpaolo

In collaborazione con la Fondazione Marisa Bellisario, il riconoscimento è dedicato alle Pmi che si distinguono per la valorizzazione del talento femminile. Al via anche Nxt Gen Women in Finance, il nuovo programma di mentoring lanciato da otto cfo europee

14 Mar 2022

A. S.

gender equality

Due nuove iniziative a sostegno della diversità di genere. A lanciarle sono Intesa Sanpaolo in collaborazione con Fondazione Marisa Bellisario, con il premio “Women Value Company Intesa Sanpaolo”, e otto donne Cfo di importanti aziende europee quotate, che attraverso la rete Nxt Gen Women in Finance si propongono di riunire una comunità di esperte a sostegno dello sviluppo della carriera di donne leader che stanno crescendo nell’ambito della Finanza e a promuovere la diversità di genere tra i dirigenti di alto livello.

Il premio “Women Value Company Intesa Sanpaolo”

Premiare le Pmi che si distinguono per politiche di sviluppo innovative e inclusive, per la capacità di valorizzare il talento femminile e il merito, per lo sviluppo di soluzioni efficaci di welfare aziendale. Sono gli obiettivi del premio “Women Value Company Intesa Sanpaolo, giunto alla sua sesta edizione e nato per iniziativa della Fondazione Marisa Bellisario e del Gruppo Intesa Sanpaolo.

WHITEPAPER
Digital Supply Chain. Come contrastare l'imprevedibilità della filiera?
Amministrazione/Finanza/Controllo
Logistica/Trasporti

I termini per le candidature rimarranno aperti fino al 24 aprile: per partecipare sarà necessario compilare il form disponibile nella sezione Business del sito web di Intesa Sanpaolo, o sul sito web della fondazione Marisa Bellisario.

La proclamazione dei due vincitori, nello specifico un’azienda di piccole e una di medie dimensioni, è in programma per il 18 giugno, in occasione cerimonia di premiazione della XXXIV edizione del Premio Marisa Bellisario, durante la quale riceveranno la speciale “Mela d’Oro” nella categoria “Women Value Company Intesa Sanpaolo”.

L’edizione 2022 prevede inoltre due nuove menzioni speciali, in coerenza con le missioni del Pnrr: quella per l’innovazione e quella per la nuova imprenditoria femminile.

“Per il sesto anno consecutivo abbiamo il privilegio di condividere con la Fondazione Marisa Bellisario un’iniziativa straordinariamente attuale – commenta Anna Roscio (nella foto sopra), executive director Sales & Marketing Imprese di Intesa Sanpaolo la pandemia ha gravato sulle spalle delle donne e aumentato le disparità di genere, ma le misure e le risorse del Pnrr ci offrono ora un’opportunità irripetibile per attuare un nuovo modello di sviluppo, con una maggiore e più consapevole presenza femminile nel mondo del lavoro e nella leadership aziendale e una visione di lungo periodo sensibile alla diversità, all’inclusione, alla sostenibilità. Tutte le imprese che negli anni hanno preso parte a ‘Women Value Company’ sono per noi delle vere e proprie ‘role model’, fonte di ispirazione di un’imprenditoria inclusiva e di successo, fondata su valorizzazione del talento, equità di genere e pari opportunità”.

“È per noi un orgoglio poter proseguire la preziosa collaborazione con Intesa Sanpaolo, grazie alla quale abbiamo dato voce e visibilità a migliaia di imprese virtuose del nostro Paese – aggiunge Lella Golfo, presidente della Fondazione Marisa Bellisario La pandemia ci restituisce un’economia in affanno, che ha esasperato le già precarie condizioni femminili ma al contempo ci dà nuove consapevolezze: siamo pronti a parlare di partecipazione paritaria in tutti i settori e a tutti i livelli e di leadership femminile. E le risorse del Pnrr ci consentono di colmare i gap e i ritardi per progettare uno sviluppo sostenibile e perciò inclusivo. Oggi più che mai la nostra iniziativa va nella direzione di un cambio di passo decisivo e la novità dell’edizione 2022 – le due menzioni speciali per l’innovazione e la nuova imprenditoria femminile – vogliono marcare questa visione sempre più sfidante”.

Nxt Gen Women in Finance

L’associazione, creata da donne che, come Cfo, hanno raggiunto i massimi livelli nella loro professione nelle principali multinazionali europee e che hanno deciso di condividere le loro esperienze e sostenere il talento femminile emergente nella finanza in tutta Europa, ha annunciato le vincitrici dell’edizione del 2022 del suo programma di mentoring che mira a identificare, sostenere, affiancare e promuovere la prossima generazione di donne leader nella finanza in tutta Europa.

Fondatrici dell’associazione sono Laura Abasolo (Telefónica); Carla De Geyseleer (Ned D Hilti e Polestar Automotive Holding); Margherita Della Valle (Gruppo Vodafone); Rachel Empey (Fresenius SE & Co. KGaA); Ulrica Fearn (Equinor); Helen Giza (Fresenius Medical Care AG & Co. KGaA); Anna Manz (London Stock Exchange Group) e Sandrine Teran (Eutelsat).

“La verità è che non ci sono abbastanza donne in ruoli finanziari di alto livello in Europa – afferma Margherita Della Valle, Cfo del Gruppo Vodafone e fondatrice di Nxt Gen Women in Finance – Ognuna delle nostre Cfo sponsor dedicherà il proprio tempo a sostenere le partecipanti attraverso un’attività di coaching, mentoring e collaborazione nel corso del prossimo anno. Confidiamo di vedere un numero sempre più ampio di donne affermarsi in tutta Europa”.

Per la categoria “Future Cfo” si sono aggiudicate il riconoscimento Ingrid Button (Vp Finance e Cfo di Shell Trading di Shell), Paula Smith (Finance Director di Openreach Strategy di Bt), Kerstin Schulz (Global Head of Tax & Customs di Beiersdorf), Celine da Silva (Cfo Saint-Gobain Ceramic Business Unit di Saint Gobain) ed Esther Camos (Consolidation, Budgeting and Tax Director di Acerinox Group).

Per la categoria “Corporate finance leader” si sono aggiudicate il riconoscimento Denise Valin Alvarez Obe (Director, Global Tax Compliance di Burberry), Jemma Reynolds (Corporate Finance Director di GlaxoSmithKline) e Stephanie Choritz (Senior Manager & Cfo Accumotive GmbH & Co di Daimler).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5