Samsung scommette sullo smart working: ecco i device e le soluzioni per i lavoratori agili - CorCom

TREND

Samsung scommette sullo smart working: ecco i device e le soluzioni per i lavoratori agili

In aumento anche in Italia gli smart worker: un fenomeno dal forte impatto sui processi aziendali, che attinge il suo fondamento in una serie di tecnologie abilitanti, in particolare quelle che ruotano attorno alla mobilità. Una rivoluzione per il sistema produttivo in cui la società sta svolgendo un ruolo da protagonista

15 Dic 2017

Lo smart working sta diventando realtà, anche in Italia. Secondo i numeri dell’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano, nel 2017 aumenta del 14% rispetto al 2016 (e del 60% rispetto al 2013) il numero dei lavoratori che godono di autonomia nella scelta delle modalità di lavoro in termini di luogo, orario e strumenti utilizzati: gli smart worker sono ormai 305.000 e si distinguono per maggiore soddisfazione per il proprio lavoro e maggiore padronanza di competenze digitali rispetto agli altri lavoratori.

L’utilizzo intensivo di questo strumento potrebbe portare a un aumento di produttività di circa il 15% per lavoratore che a livello di sistema Paese significherebbero 13,7 miliardi di benefici complessivi.

Per i lavoratori i principali vantaggi consistono nel non doversi legare a un luogo fisico fisso per lavorare: l’importante è che sia presente una connessione Internet e device in grado di sostenere la gestione delle attività da remoto.

Si tratta di una rivoluzione che ha un forte impatto a livello organizzativo e dei processi aziendali, che attinge il suo fondamento in una serie di tecnologie abilitanti, in particolare quelle che ruotano attorno alla mobilità. In questo contesto Samsung vuole svolgere un ruolo da protagonista, mettendo a disposizione soluzioni specifiche e device le cui funzionalità trasformano un “semplice” smartphone in uno strumento di lavoro ultra-performante.

Pensiamo, ad esempio, all’Infinity Display, disponibile sul Galaxy Note 8 e sulla gamma S8, che permette al lavoratore in movimento di avere accesso ai documenti aziendali in maniera nitida e funzionale grazie all’ampiezza dello schermo e la sua risoluzione elevata.

Nel Galaxy Note 8 l’Infinity Display Super Amoled Quad HD+ da 6,3 pollici consente di avere un margine di visione più ampio, e quindi una maggiore comodità di utilizzo. Con più spazio per guardare, leggere e disegnare, Galaxy Note8 diventa ideale per chi lavora in modalità multitasking.

Ad innovarsi non è solo il display: la S Pen migliorata offre, invece, modi nuovi di scrivere, disegnare e comunicare mentre la funzione Always-On display si evolve e diventa “Memo”: è possibile scrivere fino a cento pagine di note anche con display spento. Per gli smart workers “in trasferta”, la funzione “Traduci” consente di tradurre intere frasi in 71 lingue diverse e convertire istantaneamente unità di misura e valute straniere, semplicemente avvicinando S Pen.

Anche i Galaxy S8 e S8+ sono pensato per rispiondere alle esigenze dei nuovi lavoratori. Oltre all’Infinity Display, lo smartphone offre un ecosistema di servizi connessi e un’interfaccia intelligente. Ma soprattutto garantisce massima sicurezza, in linea con la filosofia “security by design” che anima la produzione di Samsung: è possibile sbloccare con un semplice colpo d’occhio Galaxy S8 e S8+ grazie alla scansione dell’iride, ottenendo il massimo livello di sicurezza esistente. In più, grazie anche alla nuovissima funzionalità “Riconoscimento del viso” si può, sbloccare istantaneamente il device e tenere al sicuro contenuti semplicemente guardando lo smartphone.

360digitalskill
Diventa un leader digitale: crea il percorso per te e il tuo team
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

Per chi ha necessità di passare da notebook a un tablet, ci sono i Samsung Galaxy Book In particolare il Galaxy Book da 12 pollici si rivolge ai lavoratori agili che cercano un prodotto versatile e leggero ma non vogliono rinunciare a prestazioni di alto livello. Il display Super Amoled esalta ogni contenuto visualizzato, mentre grazie alle tre diverse angolazioni della cover tastiera, sarà sempre ben visibile in qualsiasi situazione.

La facilità d’uso nonché le alte prestazioni di tutti questi device fanno da leva all’aumento della produttività che è uno dei pilastri dello smart working.

Ma l’impegno di Samsung non si esaurisce con smartphone & co. La rapida crescita dell’utilizzo di dispositivi mobili per la gestione del business sta infatti spingendo sempre più le aziende all’adozione di efficaci sistemi di sicurezza dei dati e delle applicazioni aziendali.

Ecco perché, accanto a device performanti, Samsung punta su soluzioni di business all’avanguardia.

Samsung Knox è una suite basata su tecnologie di sicurezza per la mobilità.

Samsung Knox Workspace permette la separazione di dati e applicazioni aziendali da quelli personali, su un unico dispositivo garantendo sicurezza e flessibilità. L’ambiente aziendale offerto da Knox Workspace mantiene la stessa interfaccia d’uso di quello personale, per semplificare l’adozione e l’operatività degli utenti.

 

Samsung Knox Premium è invece una soluzione completa di Enterprise Mobility Management (EMM), Identity Access Management (IAM) e di servizi di sicurezza basati su cloud, per la gestione efficiente e conveniente della mobilità aziendale. Questi servizi si estendono a dispositivi cross-platform e consentono agli utenti di accedere facilmente ad applicazioni mobili con un solo click attraverso il Single-Sign-On (SSO).

 

Samsung Knox Customization offre invece un sistema completo di servizi e strumenti che trasformano i dispositivi Samsung in apparati costruiti ad hoc per soddisfare al meglio i bisogni aziendali in ogni business.

È facile poi che gli smart workers abbiano bisogno di uno schermo più grande. Per soddisfare questa esigenza c’è Samsung DeX che trasforma il cellulare intelligente in un ambiente desktop.

Gli utenti possono accedere istantaneamente alle loro app, modificare documenti, navigare su Internet, guardare video, rispondere a messaggi e molto altro, collegando semplicemente lo smartphone ad uno schermo più grande.

La soluzione è stata ridisegnata e ottimizzata per l’utilizzo con mouse e tastiera e consente l’utilizzo in multitasking di finestre, menu contestuali e pagine web. Samsung DeX è compatibile con Microsoft Office e le app mobile Adobe (Adobe Acrobat Reader Mobile e Lightroom Mobile) e dà per la prima volta la possibilità di accedere a funzionalità simili a quelle delle versioni desktop. Inoltre per i professionisti che hanno necessità di utilizzare applicazioni presenti unicamente in ambiente Windows, Samsung DeX permette l’accesso da remoto a desktop virtuali tramite soluzioni di partner come Citrix, VMware e Amazon Web Services.

Per iniziare a lavorare sarà sufficiente inserire Galaxy S8 ed S8+ all’interno della DeX Station, che connetterà il dispositivo a un monitor Hdmi compatibile e a tastiera e mouse tramite Bluetooth o Usb.  Inoltre, per una maggiore sicurezza, i dati dell’utente non saranno trasferiti dal dispositivo al desktop.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

S
Samsung