SPONSORED STORY

Smart working, Phygiwork lancia l’assistente digitale per il business

Dai virtual tour ai pagamenti veloci: attraverso un’app sarà possibile gestire la prenotazione di sale riunioni, spazi di coworking e location per eventi. E disporre di servizi personalizzati. Il debutto entro fine anno

15 Set 2022
5g-torri- smartphone-banda

Phygiwork ha rivoluzionato lo smart working. Le sue sale per le riunioni e le conferenze ultra tecnologiche, le sue postazioni per i freelance, i suoi spazi condivisi dai dipendenti di più aziende, con tanto di turni e orari per occupare una postazione portando con sé il proprio Pc o tablet, sono infatti l’ultima frontiera del lavoro ibrido in Italia.

Adesso Phygiwork, società nata nel 2017 che a Roma integra spazi fisici e servizi digitali per grandi e piccole aziende, start up e liberi professionisti, punta a migliorare la gestione del lavoro agile e a renderlo ancor più efficiente. Come? Mettendo l’intelligenza artificiale di un’app a servizio dei propri clienti vecchi e nuovi allo scopo di facilitare le prenotazioni degli spazi (uffici business plug&play, location event, meeting e conference room, coworking), snellire le procedure di accredito e accesso, consentire i pagamenti digitali (per esempio, di un caffé al bistrò interno), conoscere in tempo reale quali siano le postazioni libere e quelle occupate. Insomma, niente più code. E tanto più tempo guadagnato per accrescere le performance lavorative.

Crescita di productivity, workplace e wellbeing sintetizzano la mission di Phygiwork che ha portato nel nostro Paese un modello di lavoro ibrido già diffuso nel nord Europa: Danimarca, Germania, Svezia in testa. Un modello con al centro la persona, ma che per seguire il work-life balance si affida sempre più alla tecnologia. Da qui, il progetto di questa applicazione che, dopo due anni di lavoro, è ormai prossima al traguardo. «Attualmente siamo alla fase dei test finali di prova – anticipa Matteo Sponza, Chief Technology Officer di Phygiwork – E prevediamo di lanciarla entro fine anno».

Addio burocrazia e telefonate: basterà un click

Con quest’app sarà come avere un’assistente digitale e personale a propria disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7 che aiuterà i clienti a superare ogni ostacolo burocratico, ogni strettoia amministrativa e commerciale. Non solo: fornirà loro le informazioni cercate e quelle più utili sull’ufficio diffuso, darà una mano nella compilazione di form, mostrerà in tour virtuale le sale e le postazioni, risponderà alle domande più frequenti su questa nuova work experience. Sarà come avere l’ampia gamma dei servizi offerti da Phygiwork racchiusi nel palmo della mano.

Un’applicazione innovativa e intuitiva, veloce e semplice da usare.

Investimento nel digitale spinto dal boom di clienti

Avanguardia è la parola d’ordine di Phygiwork. La società con al timone il Ceo Roberto Guida e specializzata nella commercializzazione di servizi dedicati al business networking, ha numeri in continua crescita. Soprattutto nel periodo post pandemia. Dopo il lockdown, che ha sdoganato e fatto esplodere lo smart working, il suo progetto di Circular Working è decollato: c’è stato un aumento verticale di clienti. Tanto che il boom ha convinto il management della necessità di un investimento nella digitalizzazione per fronteggiare l’impennata della domanda. “Con questa applicazione innovativa sarà possibile gestire il modello ibrido di lavoro intermedio su prenotazione aumentando comfort ed efficienza dei lavoratori a beneficio delle performance di business e della produttività aziendale”, afferma Fiorella Guidone, Marketing Junior Manager di Phygiwork.

“La sostenibilità passa dall’innovazione tecnologica”

“L’obiettivo dell’app è fornire ai nostri clienti uno strumento adatto a gestire i propri task in un contesto di lavoro ibrido dove casa, ufficio e spazi di coworking coesistono. Così come consentire a un’azienda con dei dipendenti di avere un maggiore controllo sull’esecuzione e le performance dei propri processi produttivi”. Perché “una delle principali funzionalità dell’app sarà quella di organizzare in maniera rapida ed automatica le proprie attività, tenendo in considerazione tutte le variabili inerenti all’attività stessa: dai partecipanti a una riunione agli spostamenti dei membri dei team nelle nostre tre sedi di Copernico Repubblica (a due passi da piazza della Repubblica e via Veneto), di Copernico Eur e Copernico Termini”, sottolinea Vito Alberto Giorgio, Sales Manager di Phygiwork.

L’app, che “racconterà” in parole e immagini lo smart hub-working di Phygiwork, ricalcherà la filosofia aziendale che si basa sul principio fondamentale della sostenibilità. “Per noi è un valore promuovere comportamenti informati ad etica e responsabilità”, osserva Matteo Sponza, Chief Technology Officer di Phygiwork: “Sfida quotidiana delle nostre attività è la technology innovation, che rappresenta una leva fondamentale, con la quale incoraggiamo lo sviluppo e la ricerca di soluzioni sostenibili, inclusive e coerenti con una visione rispettosa e centralizzante dell’ambiente e delle persone”.

New call-to-action

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4