LA NOMINA

Thales Alenia Space Italia, Massimo Claudio Comparini è il nuovo Ad

Il manager ricoprirà anche la carica di deputy ceo e senior executive vice president osservazione, esplorazione e navigazione. Prende il posto di Donato Amoroso, rimasto in carica cinque anni

01 Apr 2020

A. S.

Massimo Claudio Comparini

Thales Alenia Space Italia ha un nuovo amministratore delegato: si tratta di Claudio Massimo Comparini (nella foto), che assume contestualmente la carica di deputy ceo della joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%) e di senior executive vice president Osservazione, Esplorazione e Navigazione, succedendo nelle cariche a Donato Amoroso. 

“A nome dell’intero team di Thales Alenia Space – afferma Hervé Derrey, ceo di Thales Alenia Space – desidero ringraziare Donato Amoroso per la dedizione, l’impegno ed i risultati ottenuti durante i cinque anni spesi nella nostra azienda a capo del business Osservazione, Esplorazione e Navigazione e come amministratore delegato di Thales Alenia Space Italia, asset d’importanza strategica nell’ecosistema spazio a livello globale”.

Prima di assumere il nuovo incarico Massimo Claudio Comparini ha maturato una grande esperienza nell’industria dello spazio, dalla tecnologia ai servizi e nel campo dell’osservazione: è stato infatti amministratore delegato di eGeos e direttore della linea di business Geoinformazione di Telespazio.

Laureato in Ingegneria elettronica, telerilevamento, sistemi radar presso l’università Sapienza di Roma e in strategia presso la Graduate School of Business, Stanford University (USA), ha cominciato la sua carriera nel 1983 in Selenia Spazio (poi divenuta Alenia Spazio), dove è arrivato a ricoprire la posizione di chief technical officer (Cto). Nel 2013 è stato nominato Cto di Telespazio, joint venture tra Leonardo (67%) e Thales (33%). Nel 2016 è nominato amministratore delegato di eGeos, società di Asi (20%) e Telespazio (80%), leader internazionale nel campo dell’Osservazione della Terra e dell’Informazione Geospaziale, e Presidente di Gaf e di EarthLab Lussemburgo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5