Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA NOMINA

Un italiano alla guida delle lobby tech europee, Lotito presidente Euta

Il ceo e fondatore dell’azienda pavese FacilityLive è il nuovo numero uno della European Tech Alliance. “L’industria Ue è robusta e nei prossimi anni sarà ancora più forte”

19 Dic 2018

Un italiano alla guida delle lobby tech europee. Il ceo e fondatore dell’azienda pavese FacilityLive Gianpiero Lotito è il nuovo presidente della European Tech Alliance (Euta), l’associazione che raccoglie le imprese tecnologiche europee di cui fanno parte giganti come BlaBlaCar, Booking.com, Rovio e Spotify.

Fondata nell’ottobre 2015 a Strasburgo sotto gli auspici della Commissione Ue, Euta ha l’obiettivo di rappresentare la voce delle aziende tech europee e oggi conta 27 membri provenienti da 15 Paesi.

“Dopo molti anni da inseguitrice, l’Europa sta tornando a essere attrattiva a livello globale per le aziende tecnologiche innovative – ha dichiarato Lotito in una nota – nonostante un po’ d’incertezza politica, resta chiaro che l’industria tech europea è robusta e diventerà ancora più forte nei prossimi anni”. Grazie al suo motore di ricerca semantico brevettato in oltre 40 Paesi, FacilityLive – fondatrice di Euta – è l’azienda con la più alta valutazione in Italia (225 milioni di euro). Il suo ceo, Gianpiero Lotito, succede nel ruolo di presidente dell’Euta al cofondatore di Skype Niklas Zennstroem, che ha guidato l’Alleanza fin dalla sua creazione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

E
euta
F
facilitylive
G
gianpiero lotito

Articolo 1 di 3