L'ACCORDO

Accenture conclude l’operazione Gedi Digital e sbarca nel mediatech

Acquisiti i rami d’azienda “Operations Multimediali” e “Demand & Delivery”, che confluiscono nella newco da cui il gruppo editoriale acquisterà servizi. Per la società di consulenza si apre un nuovo business

Pubblicato il 21 Dic 2022

Patrizia Licata

giornalista

fusione-merger-accordo

Accenture ha acquisito due rami d’azienda di Gedi Digital, “Operations Multimediali” e “Demand & Delivery”, che si occupano di sviluppo tecnologico e gestione dei contenuti multimediali del gruppo editoriale. I due rami d’azienda confluiscono nella nuova realtà Accenture MediaTech, a cui Gedi rimane legata attraverso un contratto per l’acquisto di servizi di durata pluriennale.

È questo il frutto dell’accordo “di lungo termine” raggiunto tra Accenture e Gedi per “accelerare la trasformazione digitale” del gruppo dell’editoria, come si legge nella nota per la stampa. Al tempo stesso l’azienda globale dei servizi professionali si allarga nel campo dei servizi editoriali innovativi, che saranno offerti sia alle organizzazioni dei media che ad aziende di altri mercati.

Accenture partner della digitalizzazione di Gedi

L’accordo prevede che Accenture supporti Gedi in qualità di partner nell’implementazione e nella gestione operativa delle tecnologie digitali del mondo Media.

WHITEPAPER
Dal FinOps al DevSecOps: governa il cloud correttamente tenendo sotto controllo i costi
Cloud
Software

In particolare Accenture MediaTech si occuperà del funzionamento, della progettazione e dello sviluppo dei sistemi, delle app digitali e del front-end dei siti web di Gedi, oltre che dell’implementazione delle tecnologie cloud, dei servizi di cybersecurity e di tutte le attività a supporto della progettazione di prodotti grafici e multimediali (Visual Lab, montaggio audio e video, produzione di podcast, progetti speciali e gestione studi televisivi).

Per Gedi, spiega una nota, la collaborazione con Accenture si inserisce nel percorso di trasformazione digitale intrapreso dal gruppo e mira ad accelerare il processo di innovazione nell’offerta di contenuti multimediali. Gedi potrà quindi focalizzarsi sul core business di creazione e valorizzazione di progetti editoriali su tutte le piattaforme e mezzi a disposizione gruppo. Il trasferimento dei rami d’azienda garantirà alle persone coinvolte di accedere al network di Accenture e ai suoi programmi, finalizzati ad una continua evoluzione delle competenze e alla crescita professionale.

Nasce Accenture MediaTech

La nuova Accenture MediaTech accresce la rete di poli specializzati in tecnologie avanzate di Accenture in Italia e consente all’azienda di arricchire la propria offerta con servizi editoriali innovativi dedicati sia alle organizzazioni del settore media che ad aziende di altri mercati, supportandoli nello sviluppo di servizi multimediali su ampia scala, attraverso competenze altamente professionalizzate.

L’operazione è coerente con la strategia di crescita di Accenture, volta ad acquisire competenze cruciali nei mercati e nei settori chiave in rapida espansione e per aiutare i clienti a generare valore a 360°.

Per Gedi più focus sui contenuti

Mauro Macchi, amministratore delegato di Accenture Italia, ha dichiarato: “Con Accenture MediaTech diamo vita ad una piattaforma innovativa che, attraverso il know-how di Accenture, è in grado di fornire un catalogo di servizi tecnologici e multimediali di prim’ordine, che possono accelerare la trasformazione del settore. La nuova realtà rappresenta un luogo in cui richiamare e valorizzare i migliori talenti che attraverso il confronto con le tecnologie di frontiera potranno arricchire le proprie competenze specializzate in un settore estremamente dinamico”.

Daniele Bianchi, amministratore delegato di Gedi Digital, ha affermato: “Con MediaTech avremo accesso a strumenti e a best practices internazionali sempre all’avanguardia, grazie alla forza e alle competenze di un player come Accenture. Questo ci permetterà di concentrare le nostre risorse nel cuore del business editoriale: la creazione e la valorizzazione di contenuti di qualità, per rispondere sempre meglio ai bisogni informativi e di intrattenimento dei nostri lettori e utenti.”

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4