Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Accordo Mondadori-Google. Online 10mila titoli

I libri saranno acquistabili in formato elettronico dopo l’anteprima di alcune pagine. L’ad del gruppo editoriale, Costa: “Una conferma della nostra volontà di innovazione”

22 Dic 2010

Mondadori e Google siglano un accordo grazie al quale il catalogo
di titoli italiani trade del Gruppo Mondadori sarà disponibile a
livello mondiale in formato elettronico su Google Books e Google
eBooks.

Con questa partnership Mondadori aderisce al programma di Google
Books e Google eBooks, il che significa che un vasto patrimonio di
opere della letteratura e della cultura italiana sarà
completamente ricercabile e potrà essere acquistato dai lettori in
tutto il mondo. Sarà possibile cercare e trovare i libri Mondadori
su Google, visualizzare online un’anteprima limitata dei testi e
acquistarne la copia fisica tramite rivenditori online o librerie
tradizionali.
Mentre Google Books esiste già, Google eBooks, il bookstore online
di Google, sarà lanciato in Europa nel 2011. In base all’accordo
annunciato Google venderà anche gli ebook Mondadori. I Google
eBook vengono conservati nella biblioteca online dell’utente e
possono essere visualizzati su diversi dispositivi: dai laptop ai
netbook, ai tablet, agli smartphone fino ai lettori di ebook.

Il catalogo trade del Gruppo Mondadori (Edizioni Mondadori,
Einaudi, Sperling & Kupfer e Edizioni Piemme) comprende più di
10.000 titoli, di cui 1.600 già disponibili in versione ebook.
Tutti i titoli del catalogo entreranno progressivamente nel
programma Google Books.

“La partnership con Google rappresenta a tutti gli effetti una
conferma della volontà di crescita e ricerca dell’innovazione
perseguita da Mondadori” ha dichiarato il vice presidente e
amministratore delegato del Gruppo Mondadori, Maurizio Costa. “Si
tratta di un passaggio di grande rilievo per la promozione della
cultura italiana e significherà maggiori opportunità per gli
autori italiani e i lettori di tutto il pianeta”, ha commentato
Santiago de la Mora, Responsabile Google Books Emea.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link