Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Al via il primo canale tv dedicato all’arte

29 Ott 2012

Nasce Sky Arte HD, primo canale televisivo italiano dedicato all’arte in tutte le sue declinazioni. Dal primo novembre sarà visibile a tutti gli abbonati Sky (che dispongono dell’HD nel proprio abbonamento) alle posizioni 130 e 400 della piattaforma. Il palinsesto darà spazio a pittura, scultura, architettura, musica, letteratura, teatro, design e a tutte le altre forme di espressione artistica. Il suo pubblico saranno gli appassionati, che avranno l’opportunità di approfondire i loro interessi, ma anche i semplici curiosi che potranno avvicinarsi all’arte in un modo completamente nuovo attraverso le grandi produzioni internazionali (Sky Arts, Bbc, Channel 4, Arte, Pbs, Sundance Channel) e quelle originali del canale.

La contaminazione dei generi sarà la chiave narrativa del canale: documentari, programmi d’intrattenimento, film, concerti, reportage e biografie accompagneranno il pubblico alla scoperta dei grandi musei, dei segreti nascosti dietro un’opera d’arte, delle vite dei grandi maestri e delle menti più creative e del nostro tempo. Qualche esempio di programmi e protagonisti: un esclusivo documentario sulla Cappella Sistina, le provocazioni di Marina Abramovic, il fascino di maestri del calibro di Daniel Baremboim, le leggende del rock come Jim Morrison, i talenti eclettici alla Tom Ford e la regina della fotografia Annie Leibovitz, il canale ospiterà i mille linguaggi dell’arte.

Tra le produzioni originali ci saranno programmi appositamente creati per i più piccoli, come L’Arte spiegata ai bambini, e viaggi nel mondo dell’arte contemporanea, come Potevo farlo anch’io, condotto da Alessandro Cattelan e Francesco Bonami.

Sky Arte si avvarrà del contributo di Enel, main sponsor del canale e dei suoi programmi di punta (“Michelangelo – Il cuore e la pietra”) che parteciperà attivamente alla realizzazione di produzioni ad hoc come Corti di luce e gli speciali dedicati a Enel Contemporanea, il progetto di arte contemporanea promosso dall’azienda e giunto alla sesta edizione.

Oltre alla collaborazione con Enel, Sky Arte ha stretto delle importanti partnership con festival, mostre e fiere, per raccontare i principali eventi culturali italiani, quali il Festivaletteratura di Mantova, Roma Europa Festival e Artissima. Anche Istituto Luce-Cinecittà è tra i prestigiosi partners che contribuiranno ad arricchire il palinsesto di Sky Arte HD: sarà infatti proprio la storica istituzione a realizzare un cinegiornale dell’Arte prodotto in esclusiva per il canale.

In linea con il linguaggio moderno della programmazione, il canale avrà una forte presenza sul web e sui social network (Facebook, Twitter e Instagram), grazie al sito www.skyarte.it e a Sky Go, il servizio di streaming dei programmi che permette di vedere Sky su pc e smartphones. I contenuti principali di Sky Arte HD saranno disponibili anche sul servizio Sky on Demand.

“Quello che ci prendiamo è un grande impegno – spiega Roberto Pisoni, direttore di Sky Arte HD – perché raccontare l’arte in televisione, in tutte le sue sfaccettature e in maniera nuova e originale, è una grande scommessa. Ma l’arte, nelle sue molteplici espressioni, sia antiche che contemporanee, sia colte che popolari, è un’esperienza che migliora della vita e offre un serbatoio infinito di storie appassionanti che siamo fieri di offrire al pubblico di Sky”.

Il potenziale pubblico di Sky Arte, secondo un’elaborazione svolta su dati Eurisko è possibile è l’8% circa della popolazione italiana (60% donne e 40% uomini), trasversale per età e risorse economiche, con alto titolo di studio e residente in prevalenza in città con più di 100 mila abitanti.