Amazon studia il debutto nella pay-tv in streaming

Contatti in corso, secondo indiscrezioni, con tre grandi media company per accordi sui diritti di trasmissione. Ma per ora il gruppo smentisce

22 Gen 2014

L.M.

Anche Amazon starebbe pensando di lanciarsi nella pay-tv in streaming, settore in espansione soprattutto dopo le fortunate esperienze delle web company statunitensi Netflix e Hulu.

Secondo un’indiscrezione del Wall Street Journal, il gigante dell’e-commerce starebbe valutando l’introduzione di un servizio di pay-Tv online e avrebbe avvicinato tre colossi del settore per verificare il loro interesse a stringere accordi per la trasmissione e i diritti. In realtà, dicono gli addetti ai lavori, era già da almeno un anno che nell’ambiente circolava la notizia di un possibile debutto di Amazon nella tv a pagamento in streaming.

Il nuovo servizio allo studio offrirebbe canali tv live, come quelli disponibili sulle tv via cavo e via satellite. Amazon al momento offre vari show e film su richiesta per gli abbonati al suo servizio Prime Instant Video Service.

Il colosso del commercio elettronico sarebbe comunque ancora nelle fasi iniziali dei colloqui con le media company e non è chiaro se intenderà procedere su questa strada. Contemporaneamente sta sviluppando un set-top box per lo streaming dei video.

Per il momento portavoci di Amazon hanno smentito le indiscrezioni, sostenendo di stare continuando a “lavorare alla selezione dei contenuti di Prime Instant Video e alla creazione di spettacoli originali negli studios di Amazon”.

In questo momento sono numerosi i player attratti dalla tv via web in streaming che stanno portando avanti analoghe iniziative, tra cui Google e Sony. Nelle ultime ore Intel ha annunciato la vendita della sua tecnologia per la tv su Internet a Verizon Communications, che in futuro potrebbe lanciare una sua pay-tv online. In pratica Verizon si è accordata per l’acquisto della divisione Intel Media e intende usare questi asset per aggiungere nuovi servizi di IpTv alla sua attuale offerta FiOS. L’operazione (il cui valore economico non è stato rivelato) dovrebbe essere completata all’inizio del secondo trimestre, dopo la necessaria approvazione del regolatore.