Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA TRIMESTRALE

Boom di abbonati e ricavi per Netflix, ma gli utili rallentano

Il 2018 è l’anno migliore di sempre per la società in termini di crescita degli utenti. Fatturato 2018 a 16 miliardi di dollari, con un + 35% sul 2017, inferiore però rispetto alle attese. Il colosso dello streaming: “Sui profitti pesano le produzioni originali lanciate tra ottobre e dicembre”

18 Gen 2019

A. S.

Netflix chiude il 2018 con una trimestrale in chiaroscuro, da cui emerge una crescita sostenuta del numero di utenti e del fatturato, che rimane però al di sotto delle attese degli analisti. Il colosso dello streaming continua a investire per mantenere il vantaggio sulla concorrenza e avvantaggiarsi sui new comers, ma questa strategia inizia a far sentire il proprio peso sui conti, che per diversi indicatori rimangono al di sotto delle attese.  Anche per questo la società ha annunciato nei giorni scorsi la propria volontà di aumentare i prezzi negli Stati Uniti, scelta che potrebbe essere – anche se la decisione non è automatica – il preludio a un rincaro a anche nei mercati stranieri come quello europeo.

Il quarto trimestre 2018 si è chiuso così per Netflix con gli utili netti che hanno registrato un rallentamento, attestandosi a quota 134 milioni di dollari rispetto ai 186 milioni dello stesso periodo del 2017. In discesa anche gli utili per azione, che passano da 41 a 30 centesimi, per rimanendo sopra il consenso di 24 centesimi. Sotto alle attese degli analisti anche i ricavi trimestrali, che sono cresciuti del 28% a quota 4,19 miliardi di dollari, rimanendo così sotto la soglia di 4,21 miliardi attesa dal mercato, così come i margini operativi che sono passati dal 7,5% al 5,2%.

I nuovi abbonati al servizio premium tra ottobre e dicembre sono stati 8,8 milioni, a +33%, di cui 1,5 milioni sono legati al mercato americano (+2%) e 7,3 milioni a quelli internazionali (+42%). Nell’intero 2018, infine, il fatturato ha raggiunto i 16 miliardi (+35% sul 2017) e gli utili operativi sono quasi raddoppiati a 1,6 miliardi. Quanto all’intero 2018, si è concluso con 139 milioni di abbonati, 29 milioni in più rispetto all’inizio dell’anno. Nelle sue previsioni per il primo trimestre 2019 si aspetta un aumento degli abbonati di 8,9 milioni di unità.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

N
Netflix

Approfondimenti

S
streaming video

Articolo 1 di 4