Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA PROPOSTA

Comcast all’assalto di Fox, offerta cash da 60 miliardi di dollari

Il gruppo punta a lanciare una proposta in contanti su parte dell’impero di Rupert Murdoch. La decisione, ancora “non definitiva”, mira a far saltare l’accordo da 52,4 miliardi di dollari siglato a dicembre con Disney

23 Mag 2018

Giorgia Pacino

Almeno 60 miliardi di dollari in contanti. È la controfferta su cui sta lavorando Comcast per accaparrarsi gli asset di intrattenimento di Fox già promessi a Walt Disney.

L’operatore via cavo statunitense ha confermato di essere “in una fase avanzata” per il lancio di un’offerta cash su parte dell’impero di Rupert Murdoch. La stessa che il magnate ha già promesso a Disney, firmando a dicembre un accordo da 52,4 miliardi di dollari in azioni con il Ceo della multinazionale Bob Iger. L’intesa prevede l’acquisizione delle attività cinematografiche, televisive e internazionali della Fox. Ora nel mirino anche di Comcast.

Il gruppo, già proprietario dei canali televisivi Nbc, Cnbc, Msnbc e dello studio cinematografico Universal, “sta valutando, ed è in fase avanzata, per lanciare un’offerta sulle attività che Fox ha accettato di vendere a Disney e che non includono Fox News, Fox Business e altri asset televisivi”. Una decisione definitiva – precisa l’azienda nella nota – non è ancora stata presa. Secondo indiscrezioni diffuse all’inizio del mese, Comcast avrebbe preso contatti con le banche per ottenere fino a 60 miliardi di dollari di finanziamenti per lanciare la sfida a Disney. “La ricerca dei modi per finanziare questa offerta verterà tutta sui contanti”, fa sapere adesso. Una qualsiasi offerta da parte di Comcast “sarebbe a premio” rispetto a quella lanciata dal colosso dell’intrattenimento guidato da Bob Iger. Non solo. L’azienda ha aggiunto che per i soci di Fox “la struttura e i termini di una qualsiasi offerta sarebbero come minimo tanto favorevoli quanto quelli” messi sul piatto da Disney.

Non è la prima volta che Comcast cerca di mettere le mani su Fox. Alla fine del 2017 lo stesso Murdoch aveva respinto un tentativo di avvicinamento, temendo lo stop dell’Antitrust. Le due imprese sono concorrenti e un eventuale matrimonio potrebbe venire bloccato dal dipartimento di Giustizia statunitense, che ha già deciso di opporsi alla fusione tra AT&T e Time Warner (Hbo, Cnn, Warner Bros). L’affare AT&T/Time Warner, un’acquisizione da 85 miliardi di dollari, ha molti punti in comune con quello Comcast/Fox. L’esito del primo, la cui decisione è prevista per giugno, potrebbe influire sul secondo. Anche nell’ottica di un rafforzamento dei gruppi tradizionali, per far fronte a giganti tecnologici come Netflix e Amazon.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

2
21st Century Fox
C
comcast
D
disney
F
Fox

Articolo 1 di 5