LE NOMINE

Dazn, cambi al vertice: Shay Segev ceo unico e un nuovo cfo da Prime Video

L’ex co-ceo e co-founder della piattaforma, James Rushton, manterrà il ruolo di supervisione sulla crescita nei mercati locali, l’acquisizione dei diritti e i contenuti. A guidare il team finanziario entra Darren Waterman al posto di Stuart Epstein. Il Chaiman Kevin Mayer: “E’ tempo di portare il business al livello successivo”

17 Gen 2022

Antonello Salerno

Tempo di riorganizzazione per Dazn Group, che ha appena dato vita a una tornata di nuove nomine che riguardano il top management. Due i cambiamenti più significativi: da una parte la decisione di abbandonare la formula dei due co-ceo, per affidare la carica di chief executive officer soltanto a uno dei due, Shay Segev (nella foto in alto). L’altro co-ceo, oltre che founder di Dazn, James Rushton, non lo affiancherà più alla guida della piattaforma di streaming pur mantenendo le sue attuali responsabilità di supervisione dedicate alla crescita nei mercati locali, all’acquisizione dei diritti e ai contenuti. Il secondo cambiamento è l’arrivo di un nuovo chief financial officer, Darren Waterman, che sbarca in Dazn dopo aver passato gli ultimi anni a coordinare le strategie finanziarie di Amazon Prime Video. Prendrà il posto di Stuart Epstein, rimasto in carica quattro anni, che continuerà a ricoprire il ruolo di senior advisor e membro del Consiglio Dazn, “consentendo così – ai legge in una nota dell’azienda – una transizione agevole ed efficace dei suoi attuali ruoli e della sua responsabilità durante la prima metà del 2022”.

Shay Segev è entrato in Dazn nel giugno 2021, e avrà il compito di guidare “l’espansione che Dazn porterà avanti in merito alla propria offerta che includerà, insieme al suo servizio di streaming sportivo – spiega l’azienda – contenuti interattivi e coinvolgenti per i fan”.

Prima di approdare a Dazn Segev aveva guidato dal 2016 la crescita di Entain, portandola nel corso di cinque anni a una crescita importante, fino all’acquisizione di bwin.party e Ladbrokes Coral, e alla creazione di BetMgm, per una capitalizzazione di 10 miliardi di sterline.

Quanto a Darren Waterman, (nella foto qui sopra), con il suo passato in Prime Video, “porta in Dazn un bagaglio di esperienza nell’espansione geografica di successo, nello streaming video, nell’innovazione di prodotto e negli investimenti in contenuti sportivi, TV e cinematografici”.

“Dazn è diventato il leader globale nello streaming sportivo in soli cinque anni ed è tempo di portare questo business al livello successivo – afferma Kevin Mayer, Group Chairman di Dazn Group – Il background tecnologico di Shay Segev e l’eccezionale esperienza nel raggiungere importanti risultati, saranno estremamente vantaggiosi considerando l’introduzione che Dazn farà di ulteriori servizi interattivi, con l’obiettivo di coinvolgere i fan, come scommesse ed e-commerce per consentire agli utenti di divertirsi insieme alla nostra offerta principale di streaming sportivo in diretta. L’esperienza di James Rushton nei diritti sportivi e la sua profonda comprensione dei mercati  – prosegue Mayer – garantiranno a Dazn di continuare a coltivare e far crescere il proprio core business. Ringraziamo Stuart Epstein per i suoi importanti e preziosi contributi, e non vediamo l’ora di vederlo coinvolto in questa nuova veste; inoltre, siamo lieti di accogliere un talento così forte come Darren Waterman. Essere in grado di attrarre nuove persone di così alto calibro è una testimonianza della forza della nostra attività e del nostro futuro”.

La riorganizzazione arriva dopo un percorso di crescita significativo per il gruppo su scala internazionale, che l’acquisizione dei diritti per la tramissione dei match della Liga in Spagna e – la scorsa primavera – della Serie A italiana per il triennio 2021-2024.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2