L'OPERAZIONE

Dazn, ricapitalizzazione per 4,3 miliardi di dollari da Access Industries

Il principale azionista della società porta un’iniezione di liquidità dopo l’acquisizione dei diritti per la Serie A di calcio e per la Liga spagnola. Il presidente Kevin Mayer: “Grande dimostrazione di fiducia sulla strategia e sulle opportunità di crescita”

21 Feb 2022

Antonello Salerno

dazn ricapitalizzazione

Dopo la fase delle grandi operazioni portate a termine in Italia e in Spagna, con l’acuisizione dei diritti per la trasmissione in streaming delle partite di calcio della Serie A e della Liga, per Dazn è arrivato il momento della ricapitalizzazione. L’iniezione di liquidità arriva dal principale azionista della società di streaming live di eventi sportivi, Access Industries, che ha deciso di investire nel gruppo altri 4,3 miliardi di dollari: risorse che, si legge in una nota dell’azienda, consentiranno a Dazn di mantenere il momento di congiuntura positiva dal punto di vista commerciale.

Un 2021 segnato dalla Serie A e dai diritti della Liga spagnola

La decisione arriva dopo un 2021 caratterizzato da un numero di abbonati che è cresciuto in concomitanza con l’allargarsi dell’offerta di contenuti, caratterizzato dal debutto in Italia come unica piattaforma a trasmettere tutte le gare della Serie A per il triennio iniziato con  la stagione 2021-2022, e dall’acquisizione in Spagna dei diritti per La Liga (4,5 miliardi di euro per il periodo 2022-2027) , oltre agli accordi per la Bundesliga in Germania e al deal quinquennale con Matchroom Boxing and e a quello quadriennale con la Uefa Champions League femminile.

WHITEPAPER
SPEECH ANALYTICS, SENTIMENT ANALYSIS e AI per aumentare l’efficacia del Contact Center
Cloud
Intelligenza Artificiale

La ricapitalizzazione

“Questa dinamica di crescita – si legge in una nota dell’azienda – ha aperto per Access Industries la strada per la ricapitalizzazione, a dicembre 2021. Come parte di questa ricapitalizzazione  Access Industries ha sottoscritto nuove azioni per 4,3 miliardi di dollari nella principale compagnia del gruppo, Dazn Group Limited, convertendo azioni privilegiate esistenti e ritirando gli shareholder loan”. Un’operazione che ha lasciato così l’azienda senza debiti alla fine del 2021, con Access che ha poi provveduto a una sottoscrizione di altri 25 milioni di dollari di nuove azioni dopo la ricapitalizzazione.

Il presidente Kevin Mayer: “Segno di fiducia sulle opportunità di crescita”

“Questo sostegno da parte di Access rappresenta una forte dimostrazione di fiducia sulla strategia di Dazn, sui suoi progressi e sulle sue opportunità di crescita future – afferma il presidente del consiglio d’amministrazione di Dazn Group, Kevin Mayer – Siamo grati allo stesso tempo anche a Denstsu, che è il nostro secondo azionista. Dazn rimane impegnata a guidare la trasformazione del modo di fruire degli eventi posrtivi in diretta, ed è diventata velocemente il principale operatore di streaming nello sport: ci aspettiamo un 2022 altrettanto emozionante, man mano che la nostra piattaforma sarà emergere a livello globale per gli appassionati di sport”.

Man mano che il 2022 proseguirà – conclude la nota – la piattaforma sarà impegnata a creare esperienze sempre più interattive per i propri utenti, che passeranno anche dalle scommesse a scopo ricreativo, dall’e-commerce, dal gaming e dai non fungible token, oltre che da una serie di innovazioni per migliorare la visione dei contenuti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

K
Kevin Mayer

Aziende

A
Access Industries
D
dazn
D
Denstsu

Approfondimenti

S
Serie A
S
streaming