PRIMO PIANO

5G, ancora troppe fake news. I governi non fanno abbastanza

È quanto emerge da un sondaggio Etno-Ipsos condotto sui cittadini europei. Crescono l’attesa per la quinta generazione mobile e i timori su salute e sicurezza. “Le autorità pubbliche aumentino il sostegno, ne va della ripresa”

06 Ott 2020

Mila Fiordalisi

Direttore

Il 96% dei cittadini europei è a conoscenza del 5G e la maggior parte (il 54%) ha un approccio positivo nei confronti della quinta generazione, ma c’è un 10% che invece si mostra negativo. È quanto emerge da una survey realizzata da Ipsos per Etno, l’associazione che rappresenta le principali telco europee (scarica qui il report completo)

“Questo sondaggio mostra che gli europei stanno aspettando con impazienza il 5G. Tuttavia, dai risultati risuona anche il campanello d’allarme sulla disinformazione e si evidenzia una richiesta di informazioni affidabili. Mentre ci si muove per accelerare il lancio del 5G, è importante che le autorità pubbliche aumentino il loro sostegno”, commenta il direttore generale di Etno, Lise Fuhr.

5G, disinformazione e fake news rallentano la corsa

Lo studio Etno-Ipsos è stato effettuato per capire quanto la disinformazione e le fake news stiano impattando sulla percezione del 5G. Molti gli europei si dicono “scettici” ossia non in grado di distinguere le notizie accreditate da quelle false e quindi incapaci di esprimersi in materia. Ma sta crescendo il livello di allarme: il 63% dei cittadini ritiene il 5G non sicuro e il 16% lo ritiene dannoso per l’ecosistema delle api.

“La disinformazione e la condivisione delle posizioni di una minoranza di critici del 5G determina una richiesta di informazioni più basate sui fatti da fonti affidabili, come i governi. Lo studio mostra una chiara necessità di sostenere ulteriormente i vantaggi del 5G oltre alla semplice connettività “più veloce e migliore”, evidenzia il country manager di Ipsos Gerd Callewaert.

5G, le informazioni e le fake news viaggiano sui social media

Un intervistato su tre ha dichiarato di aver letto la maggior parte di notizie sul 5G attraverso i social media. Di contro emerge una grave lacuna nelle comunicazioni governative sul 5G: solo l’8% degli europei ha appreso informazioni da fonti governative e il 40% dei cittadini si dichiara non soddisfatto delle comunicazioni veicolate dal proprio Governo.

5G determinante per spingere nuovi business

Riguardo alle prospettive di business, l’85% degli intervistati considera il 5G importante per lo sviluppo dell’economia e il 51% degli imprenditori ha dichiarato di voler implementare la tecnologia.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

E
Etno

Approfondimenti

5
5g
5
5g coronavirus
F
fake news 5G

Articolo 1 di 5