Instagram: registrazione con la carta d’identità contro le fake news - CorCom

L’INIZIATIVA

Instagram: registrazione con la carta d’identità contro le fake news

In vista – anche – delle elezioni Usa il social pensa a richiedere i documenti per gli account “problematici” o “sospetti”. Intanto primi passi verso l’integrazione di tutte le chat della galassia Facebook

17 Ago 2020

A. S.

Chiedere la carta d’identità per la registrazione dei gestori degli account Instagram più “problematici”, in modo da scoraggiare la pubblicazione di fake news. E’ l’ultima trovata di Instagram, che spera così di arginare il fenomeno e le polemiche in vista delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti, in programma a novembre.

A piegare come funzionerà la nuova policy è un post sul blog aziendale, che sottolinea come la richiesta sarà avanzata soltanto nei confronti degli account che emergono come “potenzialmente portatori di contenuti e comportamenti non autentici”. Nel caso in cui il diretto interessato rifiutasse di fornire la prova delle proprie generalità, spiega il social della galassia Facebook, Instagram si riserverà la possibilità di bloccarlo o di limitare la portata dei contenuti che veicola.

“Questa misura – si legge sul blog – include gli account potenzialmente coinvolti in campagne di disinformazione, o quando noteremo che la maggior parte dei follower sono in Paesi diversi rispetto a quella dell’autore, o quando troveremo indizi di automatizzazione, come nel caso dei ‘bot account’”.

Qualche perplessità rispetto alla nuova policy viene però sollevata dai media statunitensi rispetto agli account che non sono direttamente associati a una persona, o a quelli in cui svelare l’identità del titolare potrebbe causare problemi agli utenti impegnati per cause socialmente rilevanti, come ad esempio nel caso delle campagne “Black lives matter” negli Usa.

Al di là delle preoccupazioni sulle fake news, Instagram è in questo periodo protagonista di un’altra novità: Facebook sta infatti iniziando a collegare le chat di Instagram e Messenger: potrebbe essere un primo passo per l’integrazione di tutte le chat istantanee della galassia Facebook. Negli ultimi giorni alcuni utenti di Instagram hanno ricevuto un messaggio con l’invito ad aggiornare l’app per poter utilizzare “un nuovo modo di inviare messaggi”, ad esempio chattando “con amici che usano Facebook”. Chi ha aggiornato l’app ha notato la comparsa dell’icona di Messenger al posto di quella che identifica i messaggi diretti su Instagram. Potrebbe essere il primo passo verso l’implementazione di una piattaforma unica di messaggistica all’interno dell’ecosistema Facebook, che consentirà agli utenti di scambiarsi messaggi indipendentemente dal fatto che stiano utilizzando FacebookInstagram, Messenger o WhatsApp.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

F
facebook
I
instagram
M
messenger
W
whatsapp

Approfondimenti

F
fake news

Articolo 1 di 3