Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

INTERNET

Missione trasparenza per Twitter, ecco le nuove regole

Il social network aggiorna le tre macrocategorie sicurezza, privacy e autenticità. Esempi e tutorial su come segnalare le violazioni. Presto nuove indicazioni su abusi e violenze, hate-speech e copyright

10 Giu 2019

A. S.

Twitter semplifica le regole (twitter.com/rules) per gli utenti e le rende di comprensione più immediata e intuitiva. “Le nostre regole – si legge in un comunicato del social network – esistono per verificare un sano utilizzo della piattaforma di Twitter e per garantire a tutti di poter partecipare liberamente alle conversazioni pubbliche. Nel corso del tempo, nonostante l’aggiunta di nuove regole e l’aggiornamento di quelle già esistenti, la comprensione di tali direttive si è rivelata difficile e poco chiara”.

Da questa considerazione è nata la decisione di aggiornare le regole con un linguaggio semplice e chiaro, organizzandole in tre macro-categorie: sicurezza, privacy e autenticità, con l’aggiunta di alcuni dettagli che riguardano integrità elettorali, manipolazione delle piattaforme e spam.

Tra le principali novità il fatto che ogni norma viene spiegata utilizzando meno parole: si passa dalle precedenti 2.500 alle attuali 600, con ogni norma che descrive in 280 caratteri cosa non è permesso fare sul social.

Quanto alle tre categorie, “sono sinonimo di organizzazione – spiega la nota – Le nostre regole saranno suddivise tematicamente, in modo da rendere più veloce l’accesso alle informazioni necessarie”.

La riorganizzazione prevede infine più informazioni, inclusi gli esempi e le istruzioni passo dopo passo su come riportare una violazione, specificando anche cosa succede nel momento in cui si violano le prescrizioni.

Twitter ha inoltre in programma di proseguire con altri aggiornamenti, mentre tra le nuove pagine ci sono quelle su Sensitive Media, terrorismo ed estremismo violento.

Nelle prossime settimane infine, come parte dell’impegno della piattaforma a rendersi sempre più trasparente, il social sta facendo in modo che “ogni regola abbia la propria pagina di assistenza con più informazioni dettagliate e risorse rilevanti. I prossimi aggiornamenti previsti – conclude il comunicato – riguarderanno abusi e molestie, condotte di odio, suicidio e autolesionismo e diritti d’autore”, per “salvaguardare tutti e supportare conversazioni pubbliche su Twitter più sane”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5