Le notizie? Si cercano su Whatsapp. Social "affossati" dalle fake news - CorCom

IL RAPPORTO

Le notizie? Si cercano su Whatsapp. Social “affossati” dalle fake news

I dati del Digital news report 2017 del Reuters Institute: sempre più persone si affidano alle chat per rimanere informate online, mentre le bufale penalizzano Facebook & Co. E in classifica compaiono anche i “personal assistant” da salotto, come Amazon Echo

22 Giu 2017

A.S.

Nel mondo delle news online si fanno strada nuovi protagonisti. E se si registra una certa diffidenza verso le fonti tradizionali, anche i social cominciano a soffrire, per colpa delle fake news. Il trend emergente, invece, è quello dell’instant messaging, utilizzato sempre più anche come canale informativo. E’ quanto emerge dal Digital News Report 2017 del Reuters Insitute, indagine condotta su un campione di 70 mila consumatori di news online in 36 Paesi del mondo, compreso il nostro.

Il rapporto mette in evidenza che solo una persona su quattro, per la precisione il 24%, pensa che i social facciano un buon lavoro nel separare i fatti dalle bufale. La fiducia nei media tradizionali è più alta (40%). WhatsApp intanto comincia – lato news – a sfidare la sua piattaforma “madre”, Facebook, in diversi Paesi, in particolare in Malesia, Brasile e Spagna. Quanto all’Italia, l’uso di WhatsApp per le news è cresciuto dal 20 al 24% nell’ultimo anno. Tra gli altri trend evidenziati la prevalenza dell’accesso “mobile” alle notizie online e l’emergere nel ruolo di piattaforme informative degli assistenti vocali da salotto, come Amazon Echo.

WHITEPAPER
Quali sono le prossime sfide per i punti vendita in Italia?
Acquisti/Procurement
Marketing

Il rapporto per lo studio del giornalismo dell’Isituto Reuters stila la classifica dei principali brand di informazione online italiani, che vede in prima posizione Repubblica.it, utilizzata dal 28% degli utenti, seguita da TgCom24 (27%), Sky Tg24 (26%) e Ansa (21%).