Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

iPhone e iPad sotto scacco dello stesso malware

Anche il tablet vulnerabile ai codici progettati per colpire il Melafonino: stesso sistema operativo

24 Giu 2010

Un solo malware per due dispositivi. I laboratori di Panda Security
segnalano che il malware sviluppato per colpire l’iPhone ha la
stessa capacità di attaccare e diffondersi sui dispositivi iPad,
in quanto entrambi i prodotti possiedono il medesimo sistema
operativo, l’iPhone (v3) o iOS (v4) della prossima versione.

Data la popolarità dei due dispositivi Apple e la quota di mercato
in crescita, il malware progettato per attaccare queste piattaforme
sta attirando ancora maggiore attenzione. Lo scorso anno, sempre i
laboratori di Panda avevano segnalato la presenza del worm
iPhone/Eeeki, capace di colpire i dispositivi modificati dagli
utenti per riuscire a installare applicazioni non ufficiali. Questo
codice era in grado di diffondersi anche su iPod Touch.

Nonostante Apple abbia deciso di bloccare completamente
l’hardware – rendendo impossibile installare periferiche – e il
software, in quanto tutte le applicazioni si installano dall’App
Store della casa produttrice, i cyber criminali hanno comunque
trovato un metodo per colpire i dispositivi manomessi.

“Tutto questo non significa che assisteremo a un’ondata di
attacchi – spiega Luis Corrons, direttore tecnico dei laboratori
di Panda Security -. Da sempre siamo consapevoli che la crescita
nell’utilizzo dei dispositivi Apple avrebbe portato i cyber
criminali a sviluppare un metodo per colpire gli utenti di queste
piattaforme. Stiamo assistendo, senza dubbio, a numerosi tentativi
“teorici”, quindi raccomandiamo agli utenti Apple di seguire le
indicazioni del produttore per garantire la massima sicurezza ai
propri sistemi operativi.”