Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

La Bbc lancia Audiopedia. Online i programmi radiofionici dal 1940

L’emittente britannica sta lavorando a un maxi archivio digitale: disponibili sul Web trasmissioni, concerti e interviste che raccontano la storia della Gran Bretagna

04 Nov 2011

La storia, la cultura e la politica degli ultimi 70 anni a portata
di mouse. La Bbc sta lavorando ad un archivio online dei suoi
programmi radio a partire dagli anni Quaranta, un progetto titanico
che verrà lanciato ''entro i prossimi 12 mesi'' e
che renderà ascoltabili vere e proprie perle radiofoniche, dalla
dichiarazione di guerra del primo ministro Neville Chamberlain a
un'intervista con Alfred Hitchcock in cui questi spiegava come
sceglieva la musica per i propri film.

Le testimonianze di politici e poeti, artigiani ed artisti, eroi
dello sport e celebrità, saranno tutte accessibili dal sito
dell'emittente. Non tutte le registrazioni sono state
conservate. "Alcune interviste con i Beatles all'inizio
della loro carriera sono sopravvissute semplicemente perché forse
all'archivista erano piaciuti", spiega al Daily Telegraph
Tim Davie, responsabile per i contenuto audio della Bbc,

Divertenti i 500 episodi già online di Desert Island Discs, un
programma iniziato nel 1942 in personaggi della politica, dello
sport, della cultura o degli spettacoli scelgono otto brani
musicali, un libro ed un oggetto i lusso senza i quali non
potrebbero fare a meno su un'isola deserta. Ci sono Tony Blair,
intervistato nel 1996 quando era ancora leader
dell'opposizione, che professò il suo amore per Bruce
Springsteen, i Beatles e Claude Debussy e la principessa Margaret,
che tra brani dei Royal Marine, cori e orchestre trova posto anche
per classici blues come Sixteen Tons di Tennesse Ernie Ford e un
po' di rock 'n' roll.

''La Bbc ora sta lavorando alla migliore possibile
presentazione di Audiopedia (questo il nome provvisorio
dell'archivio online ndr) – sottolinea Davie – ma la maggior
parte degli utenti accederà ai nuovi contenuti a richiesta
attraverso altri contenuti simili che stanno già ascoltando.
E' un progetto molto ambizioso''. Audiopedia, ha
aggiunto, offrirà collegamenti anche a contenuti di altre
emittenti.

''Immaginate un mondo in cui tutti i contenuti creati dalla
Bbc siano disponibili online e, soprattutto, collegati e condivisi
con numerosi nostri partner'', ha dichiarato il direttore
della Bbc Mark Thompson al festival della radio a Salford,
aggiungendo: ''Una sorta di 'Audiopedia' che darà
agli ascoltatori accesso alla maggior parte dei nostri contenuti di
'parlato', ricercabili per programma, tematica o
personaggio, mettendo insieme migliaia di ore di informazione e
intrattenimento da ascoltare via streaming o da
scaricare''.