Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LO STUDIO

Gender gap, il lato “sessista” di Facebook: gli uomini appaiono il doppio delle donne

L’analisi di The Pew Research Center: maschile il 67% delle immagini, soltanto il 33% coinvolge l’universo femminile. A fare la differenza sono i post che riguardano sport ed economia, monopolizzati dagli uomini

03 Giu 2019

Silvia Preti

Non c’è pace per la parità di genere. E i social inaspettatamente non si sottraggono a questa legge. Pare infatti che su Facebook gli uomini appaiono il doppio delle volte rispetto alle donne.

E’ quanto emerge da uno studio del The Pew Research Center, un non partisan fact tank che informa il pubblico sulle nuove tendenze e le questioni più rilevanti del momento in Usa e nel resto del mondo.

The Pew Research Center ha analizzato le foto postate su Fb provenienti da 17 diverse nazioni, dal 1 Aprile al 30 Giugno 2018. E quel che è emerso non lascia certo spazio ad equivoci.

I dati sono infatti molto netti. Partendo da un’analisi più generale che vede il colosso Mark Zuckeberg ormai considerato una fonte di notizie per il 43% delle persone, i social media nel loro complesso hanno decisamente superato la carta stampata come fonte di informazione.

Tornando poi alla nostra disparità di immagine fotografica, secondo il The Pew Research Center, all’interno di un campione di 53, 067 persone individuate nelle  immagini sul social, quelle che mostrano donne sono soltanto il 33%, mentre quando si tratta di uomini la percentuale si impenna fino a raggiungere il 67%.

Un altro modo per guardare i dati è esaminare il mix di persone che appaiono da sole in una immagine. All’interno di un campione di 22,342 persone provenienti da tutto il mondo, più di metà dei post contenenti persone, il 53% mostrano uomini mentre meno della metà, ritraggono solo donne.

Percentuale che rimane raddoppiata anche se si tratta di foto con una sola persona. Gli uomini su Facebook ballano anche da soli.

E non solo. Quando si è trattato di esaminare le foto di gruppi, i ricercatori del ‘fact tank’ hanno rilevato che ancora una volta gli uomini detenevano il primato. Ebbene sì, Facebook brulica di foto di gruppi di solo maschi. E le donne restano nelle retrovie.

Lo studio non ha ancora identificato l’esatta ratio di queste percentuali. Si potrebbe prendere ad esempio gli stadi americani gremiti per le partite di football dove si possono incontrare, fotografare e immediatamente postare sull’amato social quasi solo uomini.

Ma sarebbe decisamente un po’ riduttivo. Quello che invece è stato fatto è  analizzare il contesto in cui appaiono le donne e in quale gli uomini. Le prime sono decisamente più numerose quando si tratta di eventi di intrattenimento, tv, musica e cinema, mentre quando si parla di sport ed economia gli uomini hanno una  maggior visibilità.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

F
facebook

Approfondimenti

P
parità di genere

Articolo 1 di 5