MERCATI

Pubblicità alla svolta digital, per la prima volta più investimenti sull’online che sulla TV

Rapporto Pwc per Iab: negli Usa tocca quota 88 miliardi di dollari il business dell’advertising digitale contro i 70 realizzati dagli spot. Il mobile fa la parte del leone, a seguire il search

11 Mag 2018

Vale più la pubblicità digital che quella TV. Emerge dal rapporto per Iab realizzato dalla società di analisi Pwc, secondo cui i ricavi pubblicitari negli Usa da media digital sono aumentati del 21% su base annua, raggiungendo il livello record di 88 miliardi di dollari. E’ la prima volta che le entrate pubblicitarie “digitali” (generate da una molteplicità di piattaforme) superano quelle generate dalle pubblicità in Tv, sia broadcasting che cavo che toccano quota 70 miliardi.

Le piattaforme mobile conquistano il 57% del totale delle pubblicità digitali, in crescita del 36% dai 36,6 miliardi di dollari del 2016 ai 49,9 miliardi nel 2017. I video online, sia mobile che desktop, sono aumentati del 33% a 11,9 miliardi di dollari. Sui dispositivi mobili le entrate dei video sono aumentate del 54% fino a 6,2 miliardi di dollari: è la prima volta che le entrate generate da pubblicità sui video in mobilità superato i video desktop.

WHITEPAPER
CX: perchè l'intelligenza emotiva è importante per fidelizzare i clienti?
Marketing
Inbound

La pubblicità totale sui social media, compresi i dispositivi mobili e desktop, ha generato entrate per 22,2 miliardi di dollari nel 2017, con un aumento del 36% rispetto a 16,3 miliardi di dollari nel 2016. La pubblicità audio digitale totale è aumentata del 39% a 1,6 miliardi di dollari da 1,1 miliardi di dollari nel 2016 mentre i ricavi da search hanno raggiunto 40,6 miliardi di dollari nel 2017, in aumento del 18% su base annua.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
advertising
P
pubblicità