Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Strategia anti-crisi per Facebook. Presto 500 dipendenti in più

Il Ceo Mark Zuckerberg punta ad aumentare il numero di utenti conquistando mercati importanti come India e Brasile

02 Set 2009

Facebook naviga a vele spiegate contro la crisi. A dimostrarlo le
recenti dichiarazioni del Ceo del social network più famoso al
mondo, Mark Zuckerberg, che nei giorni scorsi ha annunciato
l’intenzione dell’azienda di investire sulla propria forza
lavoro, aumentando l’organico del 50% entro la fine del 2009.
In questo modo Facebook, che attualmente conta di circa mille
dipendenti, sceglie una strategia “anti-crisi” totalmente
diversa dal suo competitor più acerrimo, MySpace. Lo scorso
giugno, infatti, il sito di proprietà della News Corp, aveva
annunciato una riduzione del personale del 30%, pari a oltre 400
unità.
Sia l’aumento della forza lavoro sia il recente acquisto per 50
milioni di dollari di FriendFeed vanno in una sola direzione,
ovvero quella di aumentare il più rapidamente possibile il numero
di iscritti – oggi Facebook ne conta 250 milioni – conquistando
importanti mercati come l’India e il Brasile.
Le intenzioni del giovane Ceo sono fortemente sostenute anche dal
gruppo di investitori in cui spiccano nomi del calibro di  Peter
Thiel, Accel Partners, Microsoft e Digital Sky Technologies.