“Suburra” prima produzione italiana di Netflix

Partnership tra la compagnia californiana e Cattleya che darà vita ai 10 episodi in collaborazione con la Rai. Il film sarà trasmesso negli Usa e Sud-America in contemporanea all’uscita nelle sale italiane

05 Ott 2015

Andrea Frollà

La serie tv “Suburra” sarà la prima produzione italiana di Netflix. Il colosso californiano ha infatti trovato l’accordo con Rai e Cattleya: sarà la casa cinematografica italiana, in tandem con il servizio pubblico, a creare i 10 episodi della serie basata sulla pellicola cinematografica (da mercoledì 14 ottobre nelle sale italiane) che saranno poi distribuiti da Netflix.

Suburra racconta gli intrecci di mafia, droga e politica ambientati nel cuore di Roma e ha nel cast, fra gli altri, Pierfrancesco Favino e Claudio Amendola.

WHITEPAPER
Manutenzione predittiva: come abilitarla? Una guida per i machine builder
Manifatturiero/Produzione

Le riprese della serie tv inizieranno nel 2016 e la distribuzione mondiale da parte di Netflix partirà nel 2017, mentre dopo qualche mese di esclusiva la serie sarà trasmessa anche dalla Rai. Netflix vanterà anche l’esclusiva per la trasmissione del film, che sarà visibile in streaming negli Usa e nel Sud-America in contemporanea con lo sbarco nei cinema italiani, mentre i nuovi abbonati in Italia dovranno aspettare che trascorrano i 9 mesi di sfruttamento della finestra cinematografica e quindi maggio 2016.

Per la Rai si tratta di un primo passo verso la distribuzione di contenuti di respiro internazionale, nell’ottica di una maggiore competitività del servizio pubblico. Per quel che riguarda Netflix, l’accordo arricchisce la propria boutique streaming con la prima produzione mande in Italy della compagnia e segue di qualche settimana il recente accordo con il Gruppo Leone Film.