Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Videostreaming, WarnerMedia lancia la sfida a Netflix con “South Park”

La società di At&T ha investito 500 milioni di dollari per ottenere i diritti della serie, che verrà trasmessa sulla piattaforma Hbo Max

30 Ott 2019

D. A.

WarnerMedia, di proprietà di At&T, ha acquisito i diritti esclusivi di video streaming negli Stati Uniti sulla serie d’animazione “South Park”. la serie sarà disponibile sulla sua nuova piattaforma, Hbo Max, l’ultima acquisizione con la quale il gruppo intende sfidare Netflix sui contenuti di successo.

WarnerMedia sta pagando circa 500 milioni di dollari per i diritti, stando a una persona che ha familiarità con l’accordo citata da Bloomberg. Per ottenerli, avrebbe affrontato almeno una mezza dozzina di potenziali acquirenti, tra cui il servizio Peacock di Comcast e Hulu di Walt Disney, l’attuale proprietario dei diritti di streaming.

Tutti gli episodi delle precedenti 23 stagioni dello show saranno disponibili su Hbo Max a partire da giugno, e i nuovi episodi debutteranno sul servizio 24 ore dopo la loro messa in onda sul Comedy Central di Viacom. Fino a quel momento, “South Park” continuerà ad andare in onda su Hulu.

Il risiko dello streaming

Più di due decenni dopo il suo debutto nel 1997, “South Park” continua a essere una delle commedie di maggior successo su cavo, e Hbo Max spera che lo spettacolo convincerà il pubblico della serie a iscriversi all’ennesimo servizio di streaming. L’accesso ali oltre 300 episodi disponibili in catalogo offrirà inoltre agli spettatori più di 100 ore di programmazione da guardare tra altri drammi, commedie, film e speciali.

Il prezzo dell’acquisizione è simile a quanto speso da Comcast per ottenere la licenza di “The Office” per Peacock e quanto pagato da At&T per ottenere “Friends”, sempre per Hbo Max. Entrambi i programmi, per ora, sono su Netflix, che ha risposto pagando più di 500 milioni di dollari per ottenere i diritti mondiali di “Seinfeld”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5