Vivendi, fatturato in aumento ma profitti in calo - CorCom

BILANCIO

Vivendi, fatturato in aumento ma profitti in calo

Ricavi a +3%, utile in contrazione del 15% per la media company francese che conferma gli obiettivi. In diminuzione le perdite di Canal+: la jv con Tim è “il primo segno del progetto industriale” con il gruppo italiano, ha detto il ceo Arnaud de Puyfontaine

17 Nov 2017

Fatturato in aumento ma profitti in calo per Vivendi. La media company francese chiude il terzo trimestre con ricavi pari a 3,1 miliardi (+19,3%) rispetto allo stesso periodo del 2016) e un utile netto pari a 223 milioni (-15,4 per cento. L’utile netto adjusted, cioe’ rettificato, e’ pari a 273 milioni (-19,6%). Il gruppo conferma i suoi obiettivi per l’anno.

Nei nove mesi del 2017, i ricavi del gruppo sono stati pari a 8,6 miliardi, in aumento dell’11,8% rispetto ai nove mesi del 2016, in particolare grazie al consolidamento di Havas il 3 luglio 2017 (+525 milioni di euro). A valuta e perimetro costanti, i ricavi sono aumentati del 4,1% principalmente grazie alla performance di Universal Music Group (+ 10,9%), mentre la situazione di Canal + e’ leggermente migliorata (i ricavi sono diminuiti dell’1,6% rispetto a un calo del 2,7% per lo stesso periodo del 2016).

Quanto a Tim, di cui Vivendi è azionista al 24,5%, la società francese “non ha il potere di dirigere unilateralmente le attivita’ di Telecom Italia”, ma “stima di disporre del potere di partecipare alle decisioni relative alle politiche finanziarie e operative” del gruppo italiano, come si legge nella relazione ai conti. Vivendi “ritiene di esercitare un’influenza rilevante su Telecom Italia. Dal 15 dicembre 2015 al 30 settembre 2017, la partecipazione di Vivendi in Telecom Italia è stata contabilizzata secondo il metodo a patrimonio netto”.

webinar -16 dicembre
5G e connettività a banda ultralarga: la priorità, anche dopo l'emergenza
Networking
Telco

Con Mediaset, di cui Vivendi è azionista con il 29%, esiste “una mediazione in corso, non posso commentare”, ha detto il Ceo Arnaud de Puyfointaine. Mediaset e Vivendi stanno negoziando per ricomporre la frattura nata con il mancato acquisto di Premium da parte del gruppo di Vincent Bollore’.

Canal+ (gruppo Vivendi), che ha siglato una joint venture con Tim, ha registrato ricavi nei nove mesi pari a 3,8 miliardi, in calo del 2% sullo stesso periodo del 2016. Il calo si riduce all’1,6% a cambi e perimetro costante. A fine settembre Canal+ conta una base di abbonati pari a 14,2 milioni, in ascesa di 3,2 milioni rispetto a settembre 2016. Il ceo di Vivendi, Arnaud de Puyfontaine, ha sottolineato come la joint venture con Tim “sia il primo segno del progetto industriale” con il gruppo italiano.

@RIPRODUZIONE RISERVATA