Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SVOD

Netflix, stagione di rincari in vista. Reggerà alla concorrenza?

Annunciato un aumento dei prezzi: si comincia dagli abbonati Usa a partire da ottobre. La società: “Aggiornamenti tariffari proporzionati all’arricchimento di funzionalità e catalogo”>. ma dovrà fare i conti con le rivali

05 Ott 2017

Aumento dei prezzi per Netflix. A partire dal prossimo mese per gli abbonati Usa l’azienda prevede uno scatto di un dollaro per l’abbonamento base di 9,99 dollari (sale a 10,99) e di 2 dollari per quello premium (in UltraHd), da 11,99 a 13,99. Il piano base rimane lo stesso. “I piani e le tariffe vengono di volta in volta rivisti in proporzione all’arricchimento dell’offerta – ha fatto sapere Netflix – Aggiunte nuove funzionalità che consentiranno una visione migliore”. Un rincaro era stato già effettuato nel 2015 quando il prezzo dell’abbonamento standard salì a 9,99 dollari. I canadesi sono stati i primi, quest’estate, a sperimentare l’aumento.

Data l’enorme quantità di concorrenza sul fronte streaming, piccole ma costanti aumenti dei prezzi possono essere fondamentali per determinare le scelte dell’utenza. Netflix sta puntando ad accelerare la crescita: Il capo dei contenuti Ted Sarandos ha dichiarato recentemente che la società prevede di investire circa 7 miliardi di dollari sui contenuto nel 2018, aumentando di un miliardo di dollari la spesa del 2017.

Argomenti trattati

Approfondimenti

N
netflix

Articolo 1 di 5