MEDIA

Netflix si dà ai fumetti: takeover su Millarworld

Con la prima acquisizione nei suoi 20 anni di vita, il gigante dei video on demand mette le mani sui creatori di “Wanted” e “Civil War”. Il fondatore della casa di fumetti, Mark Millar, proviene da Marvel, dove aveva sviluppato storie per “The avengers” e “Logan”

08 Ago 2017

Per la prima acquisizione della sua giovane storia Netflix sceglie di darsi ai fumetti, e mette le mani su “Millarworld”, la casa fondata da Mark Millar, che prima di “mettersi in proprio” aveva lavorato per Marvel dove aveva sviluppato storie per produzioni di successo come “The Avengers” e “Logan”. Tra le creazioni più note di Millarworld ci sono Wanted, la mini serie diventata poi un film con Angelina Jolie, e della saga MarvelCivil War” che dà il nome all’ultimo film di Capitan America, e poi il Kick-Ass, Starlight e Superior.

I dettagli finanziari dell’operazione non sono ancora stati resti pubblici, e Netflix in una nota sottolinea come quest’acquisizione sia “la naturale evoluzione degli sforzi della società per lavorare direttamente con i creatori e acquistare proprietà intellettuale”.

WEBINAR
Intelligenza Artificiale, Data Analysis e Image Recognition: i vantaggi concreti per l’azienda
Big Data
Intelligenza Artificiale

Il successo di Netflix sta crescendo rapidamente, con i millenial sempre meno disposti a pagare il tradizionale abbonamento per la televisione via cavo. Nell’ultimo trimestre Netflix ha guadagnato 5,2 milioni di utenti, portando il totale del suo pubblico a 104 milioni di abbonati.

Argomenti trattati

Approfondimenti

N
netflix