Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SOCIAL

Twitter, guerra a troll e fake news: “Giriamo pagina”

Più filtri per la timeline e la possibilità di cancellare definitivamente gli account bannati. Il ceo Jack Dorsey: “Bloccheremo ogni tipo di abuso”

07 Feb 2017

Twitter dichiara guerra a troll e attacchi verbali. La piattaforma ha annunciato che introdurrà una serie di modifiche con l’obiettivo di offrire più filtri per la timeline e cancellare senza appello chi è già stato bannato. Il ceo Jack Dorsey: “Nuovo approccio per bloccare gli abusi”. Le novità saranno operative entro poche settimane.

L’azienda non ha specificato in modo dettagliato il tipo di misure che intende promuovere: “Troppe informazioni potrebbero facilitare la riorganizzazione dei troll”, ha detto. E’ evidente però l’intenzione di dare un giro di vite all’hate speeching e alle false news dopo le polemiche dei giorni scorsi.

Oltre a concentrarsi sulla cancellazione degli account abusivi, Twitter implementerà una serie di aggiornamenti nel motore di ricerca così da poter selezionare risultati meno affidabili o dal contenuto giudicato falso o di “bassa qualità”. Verranno nascosti anche account “sospetti”: troppo recenti o con pochi follower.

La funzionalità “safe search”, ricerca sicura, potrà essere personlaizzata. Immagini e video a contenuto sessuale verranno nascosti di default. Ma non eliminati del tutto: chi vuole potrà trovarli, anche se per ora l’azienda non indica come.

Non è la prima votla che Twitter introduce novità anti-abuso. A novembre erano state introdotte funzioni anti-mention indesiderate e anti-account multipli.

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
fake news
T
troll
T
twitter

Articolo 1 di 4