Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LA RIUNIONE

Agenda digitale, domani la prima riunione della cabina di regia

A quanto risulta al Corriere delle Comunicazioni l’incontro sarà preparatorio al tavolo permanente per l’innovazione che verrà istituito con Dpcm. Ma manca il delegato politico delle Regioni

27 Giu 2013

Federica Meta

Si riunirà domani per la prima volta la nuova cabina di regia per l’Agenda digitale. Come deciso dal decreto del Fare, la cabina sarà presieduta dal presidente del Consiglio dei Ministri o da un suo delegato e composta dal ministro dello sviluppo economico, dal ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione, dal ministro per la coesione territoriale, dal ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, dal Ministro della salute, dal ministro dell’economia e delle finanze, da un Presidente di regione e da un sindaco designati dalla Conferenza Unificata. Però, a un giorno dall’incontro, la Conferenza non ha ancora designato un suo rappresentante politico: “E presto”, fanno sapere dalla Conferenza.

Stando a quanto risulta al Corriere delle Comunicazioni, la riunione di domani sarà preparatoria all’istituzione – tramite del decreto del presidente del Consiglio – del Tavolo permanente per l’innovazione e l’agenda digitale italiana, organismo consultivo permanente composto da esperti in materia di innovazione tecnologica e da esponenti delle imprese private e delle università, presieduto da Francesco Caio.

Secondo il dl la cabina di regia presenta al Parlamento, entro novanta giorni dall’entrata in vigore del presente decreto, avvalendosi anche dell’Agenzia per l’Italia digitale e delle amministrazioni rappresentate nella cabina di regia, un quadro complessivo delle norme vigenti, dei programmi avviati e del loro stato di avanzamento e delle risorse disponibili che costituiscono nel loro insieme l’agenda digitale.