Agenda digitale, Rughetti: "Entro due anni via a pin unico e anagrafe nazionale" - CorCom

RIFORMA PA

Agenda digitale, Rughetti: “Entro due anni via a pin unico e anagrafe nazionale”

Il sottosegretario alla PA e Semplificazione: “Per innovare la PA servono azioni sinergiche. Governo a lavoro con Comuni e Regioni”

29 Mag 2014

F.Me.

La PA non è un monolite ma una organizzazione complessa e quindi qualunque sforzo deve essere messo in campo con azioni sinergiche e avendo obiettivi condivisi a tutti i livelli per superare le situazioni di stallo che spesso, in questi ultimi anni, si sono determinate nel processo di realizzazione di una PA digitale”. E’ quanto scrive Angelo Rughetti, sottosegretario alla Semplificazione e alla Pubblica Amministrazione in una lettera destinata agli organizzatori del Convegno organizzato nell’ambito del ForumPA “PA digitale per l’Italia digitale” in cui annuncia la road map indicando un periodo di due anni per mandare a rete gli obiettivi prefissati.

“Su questo tema – ha anticipato il sottosegretario – stiamo lavorando con le autonomie territoriali, i comuni, le regioni per definire una strategia condivisa e finalizzata ad un obiettivo chiaro e preciso: puntiamo alla digitalizzazione come unico forma di dialogo fra PA, cittadini ed imprese”.

“L’Italia – ha spiegato Rughetti – è agli ultimi posti in Europa per quanto riguarda le competenze digitali; tutti i report internazionali ci posizionano tra i Paesi che, privi di una strategia nazionale, se non correranno ai ripari, finiranno per perdere ulteriori posizioni. Le ragioni di questo ritardo sono molteplici e complesse”. La risposta è poter arrivare a “parlare la stessa lingua” nei rapporti informatici con i privati individuando le linee di intervento prioritarie di cui il sistema pubblico si fa carico per evitare che vi siano degli ostacoli che “limitino il normale sviluppo della persona umana”.

“Gli obiettivi condivisi- ha concluso il sottosegretario- riguardano la diffusione della banda ultra larga su tutto il territorio nazionale, la diffusione della identità digitale (Pin unico), l’implementazione dell’Anagrafe Nazionale Popolazione Residente, la predisposizione di un sistema unico dei pagamenti on line, la standardizzazione dei data base e razionalizzazione dei sistemi operativi, l’organizzazione di un sistema di sicurezza che garantisca la privacy per ogni cittadino. Il tutto entro i prossimi due anni”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
agenda digitale
A
angelo rughetti
R
riforma pa