Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LA NOMINA

Agenzia digitale: spunta Linda Lanzillotta ma lei smentisce

Stando a quanto risulta al Corriere delle Comunicazioni la scelta del governo potrebbe cadere sull’ex ministro degli Affari regionali che però precisa: “Non sono candidata”

02 Ott 2012

Federica Meta

Spunta anche il nome di Linda Lanzillotta tra i papabili candidati alla guida della nuova Agenzia per l’Italia digitale. Stando a quanto risulta al Corriere delle Comunicazioni il governo potrebbe decidere di convergere sull’ex ministro per gli Affari regionali con l’obiettivo di dare continuità a una carica sottoposta a spoil system: tutte le nomine effettuate dall’esecutivo dopo il 30 settembre decadranno automaticamente a fine legislatura. La Lanzillotta potrebbe però incontrare il favore anche del prossimo governo, sia esso di centrosinistra sia di centrodestra, data la sua incontestabile competenza in materia di innovazione.

La Lanzillotta però smentisce. “Si tratta – ha affermato – di una totale invenzione. Lo dimostra il fatto che non ho presentato la mia candidatura all’avviso pubblico lanciato dal Governo i cui termini scadono questa sera”.