Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Agid più forte: Madia vuole portare l’organico da 93 a 250 persone

Un emendamento al ddl Stabilità prevede l’aumento del personale a disposizione dell’Agenzia per l’Italia digitale. Sprint su Spid e Italia Login

18 Nov 2016

F.Me

Portare da 93 a 250 il personale dell’Agenzia per l’Italia Digitale. Lo prevede un emendamento al ddl Stabilità presentato dal ministero della Semplificazione e della PA. Si tratta di una delle 100 richieste di modifica inviate dai ministeri nelle quali vengono richieste, complessivamente, oltre 3.500 assunzioni di personale.

Il governo intende, dunque, rafforzare la struttura dell’ente alle prese con progetti chiave del piano Crescita digitale, a cominciare da Italia Login. E’ notizia dei giorni scorsi che l’ente ha infatti aperto la caccia a ventisei risorse che possano fornire supporto alle attività legate allo sviluppo della “casa del cittadino”, il progetto che ambisce a diventare il punto di riferimento dei cittadini per dialogare in maniera semplice con la PA.

“Italia Login è un programma di accelerazione che racchiude una serie di attività e azioni finalizzate a creare un unico punto di accesso ai servizi digitali offerti a cittadini e imprese, oltre al loro adeguamento agli standard tecnici e di usabilità, alla definizione di un sistema di monitoraggio e di analisi delle performance e all’integrazione dei servizi già esistenti attraverso lo sviluppo di Api”, ricorda Agid in una nota.

Si cercano, nel dettaglio, 15 profili amministrativo-gestionali, 8 profili tecnico-informatici e 3 profili a supporto della divulgazione delle attività legate al progetto.

Caccia aperta anche a sei risorse per l’area “architetture, standard e infrastrutture” a nopve nel settore “Studi,Ricerca e Pareri”.

Articolo 1 di 5