Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'EVENTO

Al via ForumPA 2018, Mochi Sismondi: “Presenteremo Libro Bianco al nuovo governo”

Il presidente di FPA nel giorno dell’inaugurazione della kermesse: “Dobbiamo uscire dal pantano, è tempo di innovazione empatica: serve creare una sintonia vera fra tecnologia e PA e fra tecnologia e cittadini”

22 Mag 2018

Mila Fiordalisi

Condirettore

È stata battezzata oggi l’edizione 2018 di Forum PA, la manifestazione che ogni anno riunisce a Roma i rappresentanti della PA italiana e i massimi esperti del settore, nonché le aziende impegnate nell’innovazione del comparto pubblico. La mancanza dei rappresentanti di governo si fa sentire ma ForumPA proprio per questa ragione ha deciso di dedicare l’edizione 2018 della manifestazione per la messa a punto di un piano per lo sviluppo e la crescita della PA da sottoporre al governo in via di formazione. “Stiamo lavorando a un Libro Bianco che presenteremo al nuovo governo”, annuncia dal palco del convegno inaugurale della 29ma edizione della kermesse il presidente di FPA Carlo Mochi Sismondi il quale nel fare riferimento al nuovo indice Desi evidenzia “la difficile situazione dell’Italia sul fronte digitale. Situazione dalla quale è necessario uscire”. Secondo Mochi Sismondi “è tempo di innovazione empatica, ossia di creare una sintonia vera fra tecnologia e PA e fra tecnologia e cittadini”.  Il Libro Bianco vuole sortire come obiettivo proprio proposte concrete. “Inauguriamo oggi la rubrica “Caro governo” per dare voce a tutti coloro che vogliono partecipare nello stimolare il governo all’innovazione sistemica”.

Ricco il programma di eventi e convegni della due giorni (la manifestazione andrà avanti fino al 24 maggio): “Abbiamo qualcosa come 30mila iscritti ai nostri eventi che quest’anno saranno 237, meno dello scorso anno perché abbiamo deciso di concentrare i temi e i relatori per una discussione e un dibattito ancor più approfondito”, ha sottolineato il direttore generale di FPA Gianni Dominici.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5