Coronavirus, 62mila contatti al numero verde dell'Emilia-Romagna - CorCom

L'EMERGENZA

Coronavirus, 62mila contatti al numero verde dell’Emilia-Romagna

Strutturato come un call center di primo livello, il servizio provvede a indirizzare l’utente verso l’eventuale secondo contatto di tipo medico-specialistico

03 Apr 2020

Dal 25 febbraio sono oltre 62.000, su un totale di circa 158.000, le chiamate ricevute sul tema Coronavirus al numero verde 800.033.033 di Lepida, individuato da Regione Emilia-Romagna quale numero di contatto regionale per far fronte all’emergenza Covid-19. Compito non facile che richiede grande empatia, ma anche calma e razionalità, soprattutto in condizioni di emergenza assolutamente inedite come quelle oggi vissute tanto dalla cittadinanza quanto dagli operatori. Già attivo come numero verde del Servizio Sanitario Regionale a supporto dei cittadini che fruiscono dei servizi sanitari online, l’800.033.033, nella sua nuova configurazione, prevede l’utilizzo di 25 operatori, alcuni dei quali in modalità smart working, e un’operatività 7 giorni su 7 dalle 8.30 alle 18.00. L’attivazione dei nuovi turni lavorativi, il sabato pomeriggio e per l’intera giornata della domenica, si è basata fino ad oggi esclusivamente sulla disponibilità volontaria dei colleghi principalmente delle varie aree della Divisione Accesso, ma anche di altre Divisioni, con una risposta straordinaria in termini di entusiasmo e collaborazione.

Coordinati dalla divisione Accesso di Lepida, in base alle disposizioni di Regione Emilia-Romagna e tramite la pronta condivisione di materiale informativo sempre aggiornato alle ultime disposizioni nazionali e regionali, gli operatori hanno fornito delucidazioni e assistenza sulle problematiche più disparate, dalle richieste di tamponi alle segnalazioni contro gli assembramenti, dalle norme sanitarie per evitare il contagio alla possibilità di mantenere aperta la propria attività.

Strutturato come un call center di primo livello, il servizio provvede quindi a indirizzare l’utente verso l’eventuale secondo livello di contatto: Medici di Medicina Generale, dipartimenti di Sanità Pubblica, Aziende Sanitarie. Il maggior numero di telefonate è stato rilevato nelle giornate dell’8 e del 9 marzo in concomitanza con l’adozione dei DPCM governativi, con richieste di informazioni in gran parte dedicate alle limitazioni sugli spostamenti e alla sospensione delle attività commerciali. Negli orari di chiusura del call center l’utente viene indirizzato alla pagina web www.lepida.net/coronavirus, presente anche nella versione inglese del sito, attiva dal 24 febbraio e completa di tutti gli aggiornamenti normativi in tempo reale, che al 31 marzo è stata consultata da 14.032 utenti per un totale di 15.507 accessi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

L
lepida

Approfondimenti

C
coronavirus
E
emilia-romagna
N
numero verde