Cresce il Cloud Marketplace di Agid: 600 i servizi qualificati - CorCom

INNOVAZIONE

Cresce il Cloud Marketplace di Agid: 600 i servizi qualificati

In 5 mesi aumentata del 60% l’offerta di soluzioni a disposizione delle pubbliche amministrazioni. L’Agenzia: “Catalogo strumento chiave per raggiungere gli obiettivi del Piano Triennale”

16 Apr 2020

F. Me

Sono circa 600 i servizi Cloud qualificati da Agid e attualmente online sulla piattaforma Cloud Marketplace. A questi si aggiungono 68 infrastrutture Cloud e nove Cloud service provider in house qualificati. I dati, resi noti dall’Agenzia per l’Italia digitale, evidenziano come in 5 mesi l’offerta sia aumentata di quasi il 60%: i servizi disponibili sono infatti passati dai 376 di dicembre agli attuali 596.

Dal 1° aprile 2019 i nuovi contratti di acquisizione di servizi cloud di amministrazioni centrali e locali possono essere stipulati solo se i servizi da acquistare sono stati qualificati e risultano presenti, appunto, nel Catalogo dei servizi cloud qualificati per la PA di Agid.

“Il Catalogo dei servizi cloud qualificati da Agid – spiega lìAgenzia – rappresenta uno degli elementi fondamentali per l’attuazione del percorso di migrazione in cloud dei sistemi informativi della PA, così come indicato dal Piano Triennale per l’informatica nella PA 2019-2021 e come confermato dalla strategia per la riorganizzazione delle infrastrutture digitali del Ministero per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione”.

La nuova piattaforma è in esercizio dallo scorso 30 gennaio ed espone i servizi e le infrastrutture qualificate da AgID che soddisfano i requisiti di sicurezza e affidabilità. Si tratta di uno strumento grazie al quale le PA hanno la possibilità di informarsi sui servizi Cloud con elevati standard di qualità e orientare così le proprie scelte d’acquisto, tramite le azioni previste dal codice degli appalti.

WHITEPAPER
Una guida sui nuovi trend e opportunità dell'Edge Computing
Cloud

Nel dettaglio il marketplace garantisce  una migliore fruizione del catalogo dei servizi cloud qualificati e, al contempo, un processo di qualificazione più semplificato per i fornitori.

Il tool di autovalutazione per i fornitori

Sulla piattaforma è disponibile anche un tool di autovalutazione dedicato ai fornitori interessati alla qualificazione cloud, che contiene indicazioni utili per un corretto inserimento dei dati e dei documenti richiesti da Agid. Seppur non obbligatorio, è fortemente raccomandato l’utilizzo del tool di autovalutazione prima di avviare il processo di qualificazione per ridurre i tempi di verifica e pubblicazione sul catalogo. Per facilitare le aziende nell’utilizzo del tool è stata messa a disposizione anche un’apposita guida.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
agid
C
Cloud
P
piano triennale

Articolo 1 di 2