Dematerializzazione, a L'Aquila un centro dedicato alla PA - CorCom

Dematerializzazione, a L’Aquila un centro dedicato alla PA

La struttura sperimenterà soluzioni di semplificazione e razionalizzazione della gestione amministrativa

10 Dic 2009

L’Aquila rinasce digitale. E’ stata inaugurata oggi, presso la
sede del Rettorato dell’Università dell’Aquila, il Centro per
la Dematerializzazione dei documenti della Pubblica amministrazione
– che sfrutta un insieme di software donati da Adobe. Con
l’occasione si è svolta anche una dimostrazione pratica del
funzionamento di una delle tre aule informatiche mobili offerte da
Fujitsu.

 Il Centro ha come obiettivo quello di sperimentare una nuova
soluzione per semplificare e razionalizzare la gestione
amministrativa. In tale ambito l’Ateneo dell’Aquila ha
effettuato un’analisi di alcuni procedimenti amministrativi per
incidere su quelli che garantivano un maggior impatto globale
sull’efficienza amministrativa. I procedimenti censiti sono stati
misurati sulla base di tre parametri: densità di produzione
cartacea, semplificabilità dell’iter procedurale e
riutilizzabilità dell’esperienza. I risultati ottenuti
utilizzando la suite Livecycle, messa a disposizione da Adobe
nell’ambito di un protocollo d’intesa sottoscritto con Palazzo
Vidoni, sono una maggiore soddisfazione da parte dell’utenza, un
risparmio di tempo e quindi il rispetto dei tempi di legge, una
maggiore trasparenza dell’operato della Pubblica Amministrazione
verso il cittadino.

Il Centro si configura dunque come un polo di competenza in materia
di dematerializzazione dei procedimenti amministrativi per il
contesto universitario nazionale e diventa soggetto di riferimento
per tutte le pubbliche amministrazioni.

Le aule informatiche mobili donate da Fujitsu sono costituite da un
carrello con sistema di chiusura antiscasso che contiene fino a 30
computer (laptop), un proiettore, una stampante e un access point
WiFi per l’accesso senza fili alla rete. Con questo sistema è
possibile trasformare una qualsiasi aula in un’aula informatica,
fornendo agli studenti i laptop e utilizzando le altre dotazione
per realizzare una didattica assistita da ausili informatici.
L’Università degli Studi dell’Aquila sta utilizzando le
strutture donate da Fujitsu per Corsi di studio in ambito
umanistico, medico e ingegneristico.