Durc online, il ministero del Lavoro sceglie Internet per la pubblicità - CorCom

Durc online, il ministero del Lavoro sceglie Internet per la pubblicità

02 Lug 2015


La campagna di informazione istituzionale sul progetto Durc Online va online sui siti di Seat PG (PagineBianche.it, PagineGialle.it e TuttoCittà.it). La campagna, secondo la decisione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, sarà online per due settimane sui tre siti, che contano 600 milioni di consultazioni l’anno. La campagna sarà articolata in diversi formati che promuoveranno un “Durc facile e veloce”.

“L’iniziativa – si legge in una nota di Seat PG – ha l’obiettivo di rendere più semplice e immediato alle imprese italiane l’accesso alla documentazione contributiva. Grazie all’impegno congiunto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dell’Inps, dell’Inail e delle Casse Edili, dal primo luglio basterà un semplice clic sul sito www.lavoro.gov.it per ottenere, in tempo reale, una certificazione unica di regolarità contributiva valida 120 giorni, da utilizzare per ogni finalità richiesta dalla legge (per erogazione di sovvenzioni e contributi; nell’ambito delle procedure di appalto e nei lavori privati dell’edilizia per il rilascio attestazione Soa). Il Ministero del Lavoro presenta una nuova importante iniziativa verso la completa informatizzazione delle attuali procedure e il collegamento tra le diverse banche dati, che comporterà per le amministrazioni pubbliche e le imprese un risparmio complessivo annuo di oltre 100 milioni di euro. Al fine di garantirne la massima affidabilità, il nuovo sistema informatico è stato testato da un gruppo di enti coinvolti fino all’ entrata in vigore del decreto che regolamenta il DURC on-line.

“Siamo molto soddisfatti che il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali abbia scelto nuovamente di utilizzare i mezzi online di Seat PG per dare visibilità e sostegno a questo efficace progetto – commenta Alessandro Sartarelli, direttore vendite grandi clienti di Seat PG la volontà da parte del Ministero del Lavoro di continuare la collaborazione con Seat PG, conferma ancora una volta la nostra vocazione di servizio di pubblica utilità e la nostra capacità di avvicinare e collegare le istituzioni ai cittadini e alle imprese”.